La Lazio mette un piede in Champions League


Un gol di Keita consente alla Lazio di battere il Bayer Leverkusen nell’andata dei playoff di Champions League. Infortuni per Klose e De Vrij

– di Marco Vigarani –

Un gol di Keita regala alla Lazio il successo sul Leverkusen  (ph. Zimbio)

Un gol di Keita regala alla Lazio il successo sul Leverkusen (ph. Zimbio)

La Lazio compie a metà il proprio dovere in una notte in cui l’Olimpico si riscopre una bolgia e spinge gli uomini di Pioli a conquistare un successo prezioso e sudatissimo contro il Bayer Leverkusen nell’andata dei playoff di Champions League. Il primo tempo è caratterizzato dai pali colpiti, uno per parte a distanza di pochi istanti, che fanno tremare i cuori di entrambe le tifoserie: apre le danze Bender al 26′ con un siluro scagliato da lontano e risponde Klose sul rovesciamento di fronte con un tocco pregevole che scavalca il portiere avversario ma non si infila in rete. Lo stesso ariete biancoceleste però è costretto a restare in panchina dopo l’intervallo per un problema fisico che lo pone seriamente in dubbio per l’esordio di campionato contro il Bologna e così al suo posto entra Keita, giovane punta in rotta con il club e con la valigia pronta. Lo stesso spagnolo si divora almeno un paio di occasioni nel cuore della ripresa mentre il Leverkusen segna con Kiessling, autore di un tocco sotto porta, che però si vede annullare la marcatura dal guardalinee per fuorigioco. Al terzo tentativo Keita trova finalmente il gol con una micidiale progressione da centrocampo che brucia il marcatore Tah e si conclude con un bel diagonale che centra il secondo palo prima di infilarsi in porta per il vantaggio della Lazio al 77′. Nel convulso finale non si segnalano grandi occasioni se non un contropiede sprecato da Felipe Anderson in parità numerica ma un infortunio al centrale biancoceleste De Vrij, uscito dal campo in seguito ad un duro colpo fortuito alla testa. Una partita nervosa ed equilibrata viene pertanto decisa dal protagonista più inatteso, dato per partente fino a poche ore fa ed improvvisamente assurto al ruolo di idolo almeno per una settimana. La Lazio infatti ha solo un piede in Champions League e non ha ancora completato l’impresa ma dovrà farsi trovare pronta per la gara di ritorno di mercoledì prossimo.

LAZIO – BAYER LEVERKUSEN 1-0
LAZIO (4-3-3): Berisha; Basta, de Vrij (89′ Gentiletti), Mauricio, Lulic; Onazi (52′ Milinkovic-Savic), Biglia, Parolo; Candreva, Klose (46′ Keita), Felipe Anderson. A disp. Guerrieri, Konko, Cataldi, Kishna. All. Stefano Pioli.
BAYER LEVERKUSEN (4-2-3-1) : Leno; Hilbert, Papadopoulos, Tah, Wendell; Kramer, Bender; Bellarabi, Çalhanoğlu (84′ Brandt), Son (46′ Mehmedi); Kiessling (93′ Kruse). A disp. Kresic, Donati, Ramalho, Aranguiz. All. Roger Schmidt.
Marcatori: 77′ Keita (L)
ARBITRO: Jonas Eriksson.
NOTE. Ammoniti: 20′ Kiessling (B), 31′ Leno (B), 36′ Wendell (B), 48′ Mauricio (L), 82′ Papadopoulos (B)

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *