La serie B si colora di rossoblù: Cagliari e Crotone in fuga


L’ultima giornata di andata vede le due compagini di testa prendere il largo, complici gli stop delle dirette inseguitrici. Ora la pausa, si torna in campo il 16 gennaio

– di Luigi Polce –

Capezzi esulta dopo il gol del 2-0: il Crotone torna al successo (ph. LaPresse)

Capezzi esulta dopo il gol del 2-0: il Crotone torna al successo (ph. LaPresse)

Il Cagliari è campione d’inverno: questa la sentenza emessa dopo l’ultima giornata di andata della serie B, che chiude il 2015. I sardi di Rastelli infilano la terza vittoria consecutiva superando agilmente l’ostacolo Pro Vercelli: Joao Pedro, Farias e Fossati firmano il tris rossoblù e portano il Cagliari a 46 punti in classifica, appena uno sopra il Crotone che dopo due pareggi torna a raccogliere il bottino pieno. La trasferta sul campo dell’Entella, come pronosticato alla vigilia, si conferma piena di insidie per gli uomini di Juric: avanti di due dopo 24′ grazie a Martella e Capezzi, i calabresi subiscono la veemente reazione dei padroni di casa, che accorciano le distanze con Masucci, tengono costantemente in mano il pallino del gioco ma non riescono a pervenire al pareggio complici i tanti errori sotto porta. E’, insomma, una serie B tutta colorata di rossoblù: Cagliari e Crotone infatti proseguono quasi a braccetto la corsa verso la promozione, lasciando il vuoto alle loro spalle.

Quinto successo consecutivo per l'Avellino d Tesser, che sbanca Cesena e si porta in zona play-off

Quinto successo consecutivo per l’Avellino d Tesser, che sbanca Cesena e si porta in zona play-off

Il Novara, terzo in classifica, dista ora rispettivamente 7 e 8 punti dopo l’inaspettato ko di Modena. Crespo salva la sua panchina con una prestazione sontuosa: sugli scudi Luppi (l’anno scorso in serie D) autore di una doppietta, l’altra firma è di Stanco. Perde anche il Bari a Trapani (1-0), e per i galletti si tratta della quarta sconfitta nelle ultime cinque uscite, con mister Nicola a serio rischio esonero. Male anche il Cesena, rimontato in casa dal lanciatissimo Avellino (quinto successo consecutivo) trascinato dai gol di Bastien e di bomber Castaldo. Il Brescia fa solo 0-0 in casa contro la Ternana, in una gara caratterizzata dall’espulsione dell’attaccante lombardo Geijo dopo pochi minuti. Ne approfitta il Pescara, che nell’anticipo delle 12:30 supera il Latina con una rete di Memushaj issandosi al quarto posto, a -1 appunto dal Novara.

Per quanto riguarda il resto della classifica, da segnalare i preziosi successi in coda di Como e Lanciano: i lariani, sotto nello scontro diretto contro la Salernitana dopo il gol di Coda, trovano la forza di ribaltare il risultato con Ebagua e il rigore in pieno recupero di Ganz, che regala il primo successo casalingo stagionale ai suoi. Vittoria in casa anche per il Lanciano: mattatore di giornata l’attaccante Guido Marilungo, che con un rigore e una splendida sforbiciata torna al gol dopo oltre un anno e seppellisce il già derelitto Livorno, che conferma comunque Bortolo Mutti nonostante i pessimi risultati. L’Ascoli cala il tris sullo Spezia (ancora in gol Cacia) e si tira momentaneamente fuori dalla zona calda della classifica. Rinviato per nebbia, infine, il posticipo tra Perugia e Vicenza: si recupera il 19 gennaio.

Risultati: Latina-Pescara 0-1; Ascoli-Spezia 3-0; Brescia-Ternana 0-0; Cagliari-Pro Vercelli 3-0; Cesena-Avellino 1-2; Como-Salernitana 2-1; Entella-Crotone 1-2; Modena-Novara 3-0; Trapani-Bari 1-0; Virtus Lanciano-Livorno 2-1

Classifica: Cagliari 46; Crotone 45; Novara 38 (-2); Pescara 37; Brescia, Bari 35; Cesena (-1), Avellino 31; Perugia* 30; Trapani 29; Entella 28; Spezia 26; Modena, Ternana, Pro Vercelli 24; Livorno, Ascoli 23; Latina 22; Vicenza* 21; Salernitana 20; Virtus Lanciano 18 (-1); Como 14

*una partita in meno

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *