La Virtus annienta Recanati senza sudare, prova maiuscola di Penna


Virtus vincente 98-63 su Recanati con Penna mvp della gara e cinque uomini in doppia cifra. Gara mai in discussione e bianconeri di nuovo primi da soli

– di Marco Vigarani –

Lorenzo Penna mvp della vittoria su Recanati (ph. Virtus)

Dopo il ko di Verona la Virtus torna in campo sul parquet dell’Unipol Arena per sfidare Recanati e riprendere la corsa verso i playoff ed una posizione ottimale in griglia. Ramagli parte con il quintetto pesante ed il trio Rosselli-Lawson-Bruttini in campo con gli ultimi due che producono tutti i primi otto punti bianconeri prima che Umeh apra il fuoco dalla lunga distanza. La Virtus però non tiene difensivamente sotto canestro e la prima fuga arriva solo nel finale di quarto con cinque punti consecutivi di Penna e l’ingresso positivo di Michelori. In avvio di secondo periodo Ndoja ha la mano bollente dall’arco e porta le Vu Nere sul 33-17 ed in pochi minuti il vantaggio diventa ancor più rotondo sul +22 decretando di fatto la fine anticipata delle ostilità già a metà frazione. Arrivano cosi minuti importanti anche per Oxilia (4 punti e 6 rimbalzi nel quarto) con Ramagli che può allungare da subito le rotazioni mandando a referto ben nove uomini prima dell’intervallo lungo. La musica non cambia nel terzo periodo con l’immediato +30 bianconero sul 56-26 a cui gli ospiti con un paio di iniziative di Rush e Infante che però non modificano l’inerzia del match. Nel prolungato garbage time prosegue il dominio a rimbalzo della Virtus mentre Umeh ritocca le proprie cifre, vede il campo anche Petrovic e trovano altri minuti positivi Oxilia e soprattutto Penna (16 punti, 5 rimbalzi, 6 recuperi e 3 assist per lui alla fine). Arrivati al +42 a metà dell’ultimo quarto, i ragazzi di Ramagli non tolgono però il piede dall’acceleratore e continuano a macinare km e chiudono la gara con cinque uomini in doppia cifra sul 98-63. Resta poco da commentare su una gara che di fatto non è mai esistita con gli emiliani padroni assoluti del campo ed in grado di condurre in porto una vittoria larghissima pur senza affaticare i titolari: queste sono le dimostrazioni di forza che ci si attende da una squadra che dovrà lottare fino all’ultimo secondo per tornare in A1. Bellissimo vedere i giovani protagonisti in campo ed altrettanto lieta la visione finale di una classifica che propone nuovamente la Virtus al primo posto in solitaria.

Ecco il pensiero di un soddisfatto coach Ramagli al termine della gara: “Non sempre si riesce a fare quello che deve essere fatto, ma noi ci siamo riusciti alzando l’energia e l’intensità durante la partita con le risorse che avevamo in panchina. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che si sono comportati seriamente, sono contento di vedere la squadra in salute e mi interessano le tabelle e i calcoli sugli avversari“.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – US BASKET RECANATI 98-63
(24-13, 49-26; 75-44)
VIRTUS: Spissu 13; Umeh 15; Pajola NE; Spizzichini 7; Petrovic 0; Ndoja 9; Rosselli 0; Michelori 8; Oxilia 8; Penna 16; Lawson 10; Bruttini 12. All. Ramagli
RECANATI: Rush 12; Bader 10; Raponi NE; Marini 2; Pierini 0; Armento NE; Loschi 9; Bolpin 0; Sorrentino 2; Infante 12; Maspero 3; Spizzichini 13. All. Sacco

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *