La Virtus completa il roster con Michael Umeh


La Virtus ha annunciato l’ingaggio della guardia Michael Umeh, 32enne nigeriano reduce dalle Olimpiadi di Rio e già con Ramagli a Verona

– di Marco Vigarani –

Michael Umeh, ultimo tassello del roster di Ramagli (ph. Virtus)

Michael Umeh, ultimo tassello del roster di Ramagli (ph. Virtus)

Anche la Virtus ha completato il suo roster in vista della prossima stagione grazie all’ingaggio di Michael Umeh, la nuova guardia bianconera. Nato a Houston 32 anni fa e dotato di doppio passaporto statunitense e nigeriano (ma ha scelto di giocare con la Nazionale africana), Umeh ha già giocato in Italia difendendo i colori di Trento (2012-2013 in Legadue), Brindisi (Serie A nel finale di stagione 2013-2014) e Verona (nel 2014-2015, in Serie A2 sotto la guida di coach Ramagli). Dopo aver frequentato l’università di UNLV, Nevada-Las Vegas (110 partite con una media di 7.5 punti), ha iniziato da professionista in Germania (Gießen 46ers dal 2007 al 2009) per poi andare in Spagna e giocare prima nel Minorca poi nel Murcia in seconda divisione guadagnandosi poi la chiamata del Valladolid nella ACB, la massima serie iberica. Dopo soli tre mesi però torna in Germania al Löwen Braunschweig chiudendo la stagione 2011/12 con 22 partite e la media di 12.2 punti-gara, con il 51% da due e il 37% da tre. Ecco quindi l’Italia fino a due anni fa mentre invece l’ultima stagione Umeh ha giocato in Israele, nell’Ironi Nahariya disputando 32 partite con 12.9 punti-gara. L’esperienza più recente è quella con la Nigeria alle Olimpiadi di Rio conclusa con 11 punti e 2.8 assist a gara, col 50% da tre in cinque gare disputate. Alberto Bucci commenta così l’ingaggio del ragazzo: “Ci siamo assicurati un giocatore completo, grande tiratore ma non solo. Umeh è uno che sa fare tutto ciò che occorre nel proprio ruolo, ha esperienza, grande presenza anche in fase difensiva. Abbiamo aspettato perché volevamo un giocatore così, importante anche dal punto di vista umano. Ramagli lo ha già allenato, lo conosce bene e questo è un motivo in più per farne l’uomo giusto per la Virtus che abbiamo in mente, uno dalle grandi qualità sia in campo che fuori“. Stima per Umeh anche da coach Ramagli: “Dal punto di vista tecnico Michael Umeh è sicuramente la tipologia di giocatore che stavamo cercando. Una guardia che ha la capacità sia di finire che di creare, non un giocatore monodimensionale, in quanto non sa solo segnare punti ma anche costruire gioco. Ha un buon livello di esperienza in questo campionato, e in questo ruolo cercavamo un giocatore che potesse supportare i nostri giovani, che hanno un’età molto verde. Dopo aver allenato questa squadra per due settimane, ho riscontrato un livello di qualità personali umane significative, e abbiamo voluto aggiungere un giocatore che potesse essere un’addizione dal punto di vista della persona. Non volevamo rompere gli equilibri di un gruppo che si sta formando, e ci interessava garantire qualità umane di livello. Michael si integrerà facilmente all’interno della nostra squadra“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *