La Virtus riparte: roster, precampionato ed avversari


Domani la Virtus inizierà il suo campionato contro Venezia: ecco un’analisi del roster bianconero, del precampionato e degli avversari che affronteranno gli uomini di Valli

– di Marco Vigarani –

Ecco la nuova Virtus per la stagione 2015/16 (ph. Virtus)

Ecco la nuova Virtus per la stagione 2015/16 (ph. Virtus)

Dopo un’estate di lavoro e qualche giorno di tensione nelle ultime settimane, la Virtus domani finalmente tornerà in campo per la palla a due della nuova stagione di Serie A. Giorgio Valli, confermatissimo coach bianconero, dovrà ancora una volta confermarsi grande gestore dello spogliatoio dopo i fatti che hanno portato recentemente alle dimissioni di Crovetti e Villalta, fattori che inevitabilmente potrebbero destabilizzare alcuni atleti dando un segnale di incertezza alla squadra. A complicare le cose in vista dell’esordio contro Venezia si è aggiunto l’infortunio al capitano e leader Allan Ray che però quest’anno non potrà essere l’unica stella della Virtus.

Il roster – Con cinque conferme dall’anno scorso tra le quali spicca il giovane play Gaddy, i bianconeri hanno scelto la strada della continuità che va ad abbinarsi alla carta già nota della gioventù ben rappresentata dalla stella emergente di Fontecchio al quale si è aggiunto il rientrante Michele Vitali nella speranza che anche il diciassettenne Oxilia possa inserirsi nelle rotazioni. I due rookie della categoria Pendarvis Williams e Rod Odom hanno completato il reparto degli esterni ma la vera novità che potrebbe dare tutto un altro senso alla stagione della Virtus si trova sotto canestro. Dexter Pittman è infatti un centro potenzialmente dominante in grado di giocare un’infinità di palloni tanto per se stesso quanto per i compagni: se l’asse play-pivot funzionerà a dovere, la squadra di Valli potrà ambire sicuramente ad un nuovo ingresso nei playoff.

Dexter Pittman sarà la chiave della stagione bianconera (ph. Virtus)

Dexter Pittman sarà la chiave della stagione bianconera (ph. Virtus)

Il precampionato – Dopo un avvio di prestagione incoraggiante, la Virtus ha inanellato una serie preoccupante di passi falsi con ben sei sconfitte nelle ultime otto gare di preparazione all’esordio in campionato. Due ko sono arrivati contro Cremona ed altrettanti contro Varese ovvero due partecipanti alla prossima Serie A, ma il colpo più duro è stato inferto da Trento che ha schiacciato i bianconeri per 74-56. Il computo finale parla di cinque vittorie e sei sconfitte con una media di 72,5 punti realizzati e 73,6 subiti ma va segnalata anche la presenza prolungata a mezzo servizio di alcuni atleti, su tutti il capitano Ray.

Gli avversari – Il 94esimo anno del massimo campionato di basket italiano vedrà probabilmente quattro squadre competere per lo Scudetto con Milano un passo avanti a tutti a maggior ragione dopo le delusioni della scorsa stagione. Completano il poker i campioni in carica di Sassari hanno rivoluzionato il quintetto ma non vanno sottovalutati, Reggio Emilia che si è già presa la Supercoppa e Venezia ancora guidata da Recalcati. Inserendo la Virtus nella lotta per i playoff, alcune avversarie dei bianconeri saranno sicuramente Trento, Brindisi e Cantù ma anche Cremona e l’ambiziosa neopromossa Torino meritano uno sguardo approfondito.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *