La Virtus sbanca Pesaro con una magia di Ray


Una bomba di capitan Ray consente alla Virtus di battere Pesaro 67-70 conquistando punti importantissimi. Preoccupazione per l’infortunio di Fontecchio

– di Marco Vigarani –

Il tiro vincente di Allan Ray a Pesaro (ph Virtus)

Il tiro vincente di Allan Ray a Pesaro (ph Virtus)

Quando domini una partita dal primo minuto e poi te la lasci scivolare dalle mani, serve un colpo da campione per invertire l’inerzia: ieri sera la Virtus l’ha trovato con capitan Ray. L’avvio di gara è subito tinto di bianconero con un’intensità formidabile in attacco completata da una difesa attenta e concentrata che annichilisce praticamente dal primo minuto Pesaro. Il primo quarto trova conferma nel secondo quando White si aggiunge agli assoli di Ray, i bolognesi fanno fronte comune anche davanti all’infortunio alla caviglia di Fontecchio che andrà valutato nelle prossime ore ed arriva anche il massimo vantaggio sul 21-36. Il coach di casa Dell’Agnello trova le prime risposte dai suoi ragazzi solo dopo l’intervallo lungo con le bombe di un ottimo Musso il quale però si rende protagonista anche di un fallo tecnico che aiuta la Virtus a mantenere un buon vantaggio fino alla bomba di Imbrò del 37-48. Dal finale del terzo quarto però la partita torna in bilico con il parziale pesarese arginato grazie all’intensità difensiva dagli uomini di Valli. Ross e Judge cercano di ribaltare la situazione, Hazell aiuta i compagni in bianconero a reagire colpo su colpo anche dopo il primo sorpasso biancorosso a poco più di un minuto da termine. È in quel momento che sale in cattedra Ray prima con la bomba del controsorpasso e poi, a parità ritrovata da Ross, con un secondo missile nei secondi conclusivi sparato direttamente in faccia agli avversari per consegnare alla Virtus una vittoria meritata e pesantissima per il raggiungimento di una salvezza tranquilla.

Al termine dell’incontro è evidente la soddisfazione di coach Valli che rende anche il giusto onore al trascinatore bianconero: “Non era facile venire qui dopo due sconfitte ma questa vittoria ottenuta all’ultimo tiro è estremamente importante. Questo risultato ci offre respiro ed entusiasmo, siamo stati tutti bravi a tenere duro quanto la partita nel secondo tempo è diventata tesa ma è ovvio che molti si ricorderanno del tiro di Ray che mi ha ricordato quelli che faceva Sugar Richardson“.

CONSULTINVEST PS – GRANAROLO BO 67-70
(9-18, 23-36, 47-52)
CONSULTINVEST PESARO: Ross 19, Judge 13, Gaines 5, Musso 17, Basile, Reddic 9, Nicolini ne, Raspino 2, Crow 2, Tortù ne, Williams. All. Dell’Agnello.
GRANAROLO BOLOGNA: Gaddy, Fontecchio 2, White 15, Gilchrist 8, Cuccarolo, Ray 22, Imbrò 6, Mazzola 7, Tassinari ne, Benetti ne, Hazell 10. All. Valli.
Arbitri: Sabetta, Bartoli, Di Francesco
Note: t2 PS 21/42 BO 17/51; t3 PS 4/21 BO 8/19; tl PS 13/18 BO 12/16; rimb PS 26-10 BO 28-19.

Classifica
Milano, Venezia 20; Reggio Emilia 18; Sassari, Brindisi 16; Avellino, Trento, Cremona 14; Varese, Bologna 10; Pistoia, Roma, Capo d’Orlando, Cantù 8; Pesaro 6; Caserta 0.
(Bologna penalizzata di -2)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *