La Virtus sceglie Reddic. Valli: “Meglio di Gilchrist”


Arriva in bianconero Juvonte Reddic, centro 22enne appena tagliato da Pesaro che andrà a sostituire il deludente Gilchrist

– di Marco Vigarani –

Juvonte Reddic, nuovo arrivo in casa Virtus (ph. Virtus)

Juvonte Reddic, nuovo arrivo in casa Virtus (ph. Virtus)

Sta ormai giungendo al termine la deludente esperienza di Gilchrist a Bologna tanto che la Virtus ha rotto gli indugi ed annunciato ufficialmente un nuovo ingaggio nel ruolo di centro che, anche a livello di tesseramento, taglia fuori da giochi l’ex South Florida. Il sostituto designato è Juvonte Reddic, 22enne statunitense di 207 centimetri appena tagliato da Pesaro che può ricoprire anche il ruolo di ala forte. Il ragazzo ha una carriera giovanile di tutto rispetto alle spalle che lo hanno portato ad un massimo di 14.6 punti e 8.1 rimbalzi in 27.9 minuti di media a partita indossando la maglia della Virginia Commonwealth University. Indicato tra le possibili prime scelte NBA al penultimo anno, Reddic ha visto calare leggermente le proprie medie ma soprattutto evidenziato qualche problema di continuità che lo hanno escluso dal Draft 2014 portandolo così, dopo un infortunio al ginocchio patito in estate, a scegliere l’Italia per iniziare la sua carriera da professionista.

Le sue cifre nella prima parte di campionato a Pesaro parlano di 8.9 punti e 5.2 rimbalzi in 22.7 minuti di media e spiegano solo in parte il mancato feeling con la nuova realtà di un ragazzo comunque dotato di caratteristiche importanti. Presentato ieri, Reddic ha dichiarato: “Si è chiusa una pagina della mia esperienza professionale a Pesaro e sono molto contento di avere questa nuova opportunità. Spero di dare il mio contributo“. Ha speso qualche parola sul nuovo innesto anche coach Valli che ha detto: “Sono felice di averlo subito pronto per andare in campo. È un giocatore dall’altro livello di atletismo che lo rende probabilmente anche più adatto di quanto non fosse Gilchrist per giocare sotto canestro. Grazie alla rapidità di questa trattativa, ora abbiamo una settimana per lavorare insieme e conoscerci per poi schierarlo già domenica prossima“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *