La Virtus ufficializza anche Marco Spissu


La Virtus ha ufficializzato anche l’arrivo di Marco Spissu playmaker classe 1995 in prestito da Sassari

– di Marco Vigarani – 

Il play sassarese Marco Spissu approdain bianconero (ph. Virtus)

Il play sassarese Marco Spissu approdain bianconero (ph. Virtus)

Nuovo arrivo in casa Virtus che oggi ha ufficializzato il playmaker Marco Spissu in prestito da Sassari. Il talento classe 1995 ha esordito a soli sedici anni in prima squadra nel club della città natia per poi collezionare esperienza ed in particolare chiudere l’ultima annata a Tortona con 30.5 minuti in campo per gara, 9.7 punti, 3.3 rimbalzi e 3.6 assist, medie confermate nei playoff. Ecco il commento del presidente Alberto Bucci: “Spissu è un ragazzo che ha la pallacanestro nel Dna e per questo siamo felici che abbia scelto di far parte della nostra squadra. Marco è un giocatore che, nonostante la giovane età, ha già una bella esperienza anche in un campionato come la Serie A2. Ci darà l’entusiasmo della gioventù, insieme ai ragazzi che approdano dal nostro settore giovanile alla prima squadra, e sono certo che troverà intorno a sé il clima ideale per confermare tutto il suo talento e per crescere ancora”. Nato a Sassari il 5 febbraio 1995, alto 184 centimetri, ha debuttato in Serie A col Banco di Sardegna nella stagione 2011/2012 per poi giocare l’anno dopo in DNC con i colori del Sant’Orsola in doppio tesseramento. Per il ragazzo poi prestiti a Bari, Casalpusterlengo, Reggio Calabria ed infine appunto Tortona, in Serie A2 Ovest, ma anche presenze azzurre con la Nazionale Under 18 e Under 20. Ecco invrce le prime parole da bianconero di Spissu rilasciate al sito Isola Basket: “Sono molto contento di approdare alla Virtus Bologna, quando c’è stata la chiamata non ho esitato un secondo a dire di sì. E’ una società che ha fatto la storia, quest’anno ci sarà pure il derby, anzi io lo reputo il derby d’Italia, c’è gente che pagherebbe per giocare quella partita. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura e di conoscere al più presto i miei compagni”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *