Lanciano-Bologna 1-2, le pagelle


Nella vittoria in rimonta sul Lanciano, si mettono in mostra Coppola e Cacia su tutti, determinanti nel preservare e ribaltare il risultato. Un po’ in ombra Laribi e Matuzalem 

– di Massimo Righi –

Daniele Cacia, determinante la sua doppietta contro il Lanciano

Daniele Cacia, determinante la sua doppietta contro il Lanciano

Coppola 6,5 – Procura il rigore dopo 2’ ma Piccolo lo grazia. Nella ripresa salva il risultato alla grande su Gatto e si mostra sicuro sulla palle alte che spiovono dal piede di Mammarella.

Garics 5 – Incerto e impreciso sin da subito, quando gli sfugge Gatto in occasione del penalty. Sempre di rincorsa, gli avversari giocano sempre sulla sua fascia nel primo tempo.

Maietta 6 – Tiene botta più del collega di reparto che sbanda di più. Fatica anche lui a contenere Monachello ma si disimpegna nei momenti critici

Oikonomou 5,5 – Che sarebbe 5 se non fosse stato per le solite palle alte rinviate e per una chiusura di platino nel finale. Sul gol però, Monachello gli ruba il tempo e per qualche minuto traballa vistosamente

Masina 6,5 – Mette il cross del pareggio ma non è tutto. In copertura è preciso e si mette in mostra davanti. Non si fa ingolosire ed usa la testa. Procura una bella torre per Cacia che tira centrale.

Zuculini 6,5 – Guerriero instancabile e pieno di energie. Gioca una marea di palloni, lotta e non molla mai. Esempio di come non si deve mai mollare durante tutto l’arco della partita.

Matuzalem 5 – Il suo compito è di far girare la squadra, oggi non è stato così. Forse è in calo, come era parso ad Avellino. Troppo nascosto e impalpabile.

Casarini 5,5 – Inizia timido poi prende coraggio e si prodiga anche in fase di costruzione perché il Lanciano si schiaccia molto. Esce nella ripresa dopo aver sfiorato il gol nel primo tempo (dal 61’Bessa 6 – Con lui il centrocampo si alza di qualche metro e la palla gira meglio. Un po’ troppo nervoso e Matuzalem lo richiama alla calma).

Laribi 5 – Come Matuzalem non si vede. È vero che batte il corner dal quale nasce il gol partita, ma per il resto il suo apporto è scarso. Il Lanciano lo ha limitato molto, ma lui non è parso in giornata.

Improta 5 – Corre a vuoto troppo spesso e senza costrutto. Non si gira mai verso la porta e non riesce a farsi sentire come saprebbe (dal 69’Acquafresca 5,5 – Non fa molto di più di Improta, qualche pallone toccato e poco più).

Cacia 7 – Se fai doppietta e risolvi la partita meriteresti anche 8, ma c’è anche un primo tempo insufficiente, dove ci sono due occasioni abbastanza nitide sprecate. Nella ripresa invece è cinico e spietato, come il bomber che tutti conoscono (dal 92’Bentancourt n.g.)

Lopez 7 – Se l’undici di partenza non avrà soddisfatto molti, i cambi in corsa sono azzeccati (non ha poi grande scelta). Ma al di là di questo, la squadra ha dato continuità al successo sulla Pro Vercelli, reagendo peraltro alla grande dopo lo svantaggio. Il gruppo lo segue ed è anche merito suo. Bello l’abbraccio collettivo intorno a lui dopo i gol e le telecamere lo inquadrano bello sorridente.

Lanciano 5,5 – Sciupone. Il rigore del vantaggio dopo 2’ è una mazzata e ci vuole un tempo per riprendersi. Dopo il gol, pare essere in grado di ammazzare la partita, ma Coppola chiude la porta in tempo anche se Gatto poteva tirare meglio. Nei due gol subiti la difesa è morbida, nonostante fino a quel punto Ferrario avesse chiuso Cacia spesso e volentieri. Buona squadra, forse fragile dietro, oggi anche un po’ sfortunata.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *