Lavezzi-gol, ma non basta. Il Brasile strappa il pareggio


Un gol dell’ex Napoli non basta all’Argentina per avere la meglio su un Brasile opaco ma cinico, che risponde con Lucas Lima e porta a casa un insperato pareggio

– di Luigi Polce –

Brasile e Argentina hanno pareggiato 1-1 (ph. El Pais)

Brasile e Argentina hanno pareggiato 1-1 (ph. El Pais)

Argentina e Brasile si dividono la posta in palio. La sentitissima sfida del Monumental di Buenos Aires, che si gioca ventiquattro ore dopo il rinvio per il nubifragio abbattutosi sulla capitale argentina e subito dopo i tragici fatti di Parigi, regala poco spettacolo rispetto a quanto ci si potesse aspettare: a Lavezzi risponde Lucas Lima, con i padroni di casa incapaci di concretizzare una superiorità tecnica e territoriale piuttosto evidente.

Il primo tempo, infatti, è tutto di marca albiceleste, con Di Maria che, in assenza di Messi, veste i panni del “10” e fa ammattire Filipe Luis e tutta la difesa verdeoro. Il gol del vantaggio per gli uomini del Tata Martino nasce proprio da un’invenzione del “Fideo”, che trova in verticale un Higuain in serata, il quale prende la mira e serve un assist chirurgico all’ex Napoli Lavezzi, bravo a sfruttare il buco tra David Luiz e Dani Alves e a siglare l’1-0. Il Brasile sembra in bambola, senza gioco nè idee e con un Neymar completamente fuori dalla partita. Nella ripresa il copione è lo stesso, con l’Argentina a condurre la manovra e sfiorare il raddoppio (palo di Banega dopo un minuto e mezzo), con la colpa però di non chiudere la partita. Dunga allora corre ai ripari, togliendo lo spento ex Milan Ricardo Oliveira per Douglas Costa, che due minuti dopo il suo ingresso in campo (58′) mette lo zampino nell’occasione del pari: Dani Alves mette in mezzo proprio per la testa del neo-entrato, che centra in pieno la traversa. Sulla respinta si avventa Lucas Lima, che fa 1-1 complice anche un Romero non perfetto nell’occasione. Entra anche Dybala nel finale, mentre David Luiz rimedia un’espulsione a 2′ dalla fine, ma la sostanza non cambia: il Brasile tiene e strappa il pareggio salendo a 4 punti dopo tre giornate, mentre l’Argentina è a due punti e in questo momento sarebbe fuori dal Mondiale. Ma la strada è ancora tutta da percorrere, con quindici partite da disputare.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *