Le statistiche di Bologna-Milan


In una partita in cui si è giocato appena per 48 minuti, il Bologna risulta generoso ma improduttivo, gioca in 10 ma subisce molti più falli. 12 km percorsi da Brienza

– di Marco Vigarani –

Giaccherini è stato l'unico giocatore del Bologna a tirare in porta (ph. Zimbio)

Giaccherini è stato l’unico giocatore del Bologna a tirare in porta (ph. Zimbio)

Sono dati contraddittori quelli che emergono dalla sfida tra Bologna e Milan, giocata ieri sera sul prato del Dall’Ara e vinta di misura dai rossoneri grazie ad un rigore trasformato da Bacca che giunge così al suo 17° gol stagionale. Il possesso palla è nettamente a favore degli uomini di Brocchi (58%) che ovviamente possono contare sull’uomo in più per buona parte della gara a causa dell’espulsione di Diawara che lascia in difficoltà un Bologna costretto a passare buona parte del tempo nella propria metà campo pur non abbassando troppo il baricentro medio che si attesta sui 46 metri mentre quello meneghino è fissato a 55. Meglio invece i ragazzi di Donadoni in fatto di compattezza con una lunghezza media di 23 metri contro i 27 del Milan che però ha coperto uno spazio molto più ampio con una larghezza media di 32 metri contro 25. Ovviamente il dominio territoriale si traduce anche in un’abbondanza di occasioni più o meno nitide che vede gli ospiti tentare 9 conclusioni di cui 5 nello specchio della porta a differenza di un Bologna improduttivo che trova la porta solo una volta su 5 tentativi. Curiosamente, pur essendo i rossoblù a pagare dazio all’arbitro con un’espulsione, sono i rossoneri a commettere molti più falli (17 a 9) vedendosi comminare 5 ammonizioni. Milan che si è affidato maggiormente alle azioni manovrate (19 a 13), Bologna che ha risposto con lanci lunghi (22 a 21) e qualche buona azione di pressing (6 a 2) ma in totale sono stati persi 67 palloni su 48′ effettivi di gioco: non esattamente la festa del calcio.

Le statistiche ufficiali di Bologna-Milan fornite dalla Lega Serie A

Le statistiche ufficiali di Bologna-Milan fornite dalla Lega Serie A

Altra grande prestazione per Brienza contro il Milan con 12 km percorsi (ph. Zimbio)

Altra grande prestazione per Brienza contro il Milan con 12 km percorsi (ph. Zimbio)

Sarebbe lecito e logico attendersi che il miglior tiratore di una partita di calcio sia un attaccante ma in questo Bologna-Milan spiccano invece i 3 tiri nello specchio trovati dal difensore francese Mexes al quale si aggiungono le altre 3 occasioni a testa avute, pur non finalizzate con un tiro, da Carlos Bacca e Luiz Adriano il quale però domina per numero di palle perse (ben 9) davanti al rossoblù Emanuele Giaccherini fermo a quota 7, a seguire troviamo Keisuke Honda e Juan Camilo Zuniga con 6 ciascuno. Il numero 17 felsineo è stato però anche l’unico della sua squadra a trovare un tiro in porta mentre Franco Brienza ha subito più falli di tutti (4). Mattia De Sciglio è invece insieme a Bacca il giocatore più falloso della partita (3 falli commessi) ma anche quello che ha recuperato più palloni insieme al difensore bolognese Luca Rossettini (7 recuperi a testa). Concludendo questa analisi come di consueto con i dati delle performance atletiche, non si può restare sbigottiti di fronte ai 12.32 km percorsi dal 37enne fantasista Brienza che si conferma in un momento psicofisico straordinario. Lo seguono altri tre compagni come Giaccherini (11.83), Masina (11.53) e Brighi (11.52) prima di trovare il primo milanista con Calabria (11.26). Da notare infine che il Bologna, pur debilitato dall’inferiorità numerica per 83 minuti, ha praticamente pareggiato il dato chilometrico del Milan chiudendo con 103.36 km percorsi contro 106.35.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *