Le statistiche di Bologna-Fiorentina


Bologna e Fiorentina sostanzialmente si equivalgono in molte voci statistiche anche se Donsah ha offerto una prestazione eccellente e Giaccherini ha coperto con corsa e gol le tante palle perse

– di Marco Vigarani –

Prestazione importante di Godfred Donsah contro la Fiorentina (ph. Zimbio)

Prestazione importante di Godfred Donsah contro la Fiorentina (ph. Zimbio)

All’uscita dal terreno di gioco del Dall’Ara Bologna e Fiorentina si sono divise il bottino con un punto a testa che ritocca una classifica positiva per entrambe le formazioni e le statistiche di fine gara confermano l’equità del risultato. Praticamente pareggiato il possesso palla, anche il conto dei tiri è sostanzialmente in equilibrio visto che la Fiorentina ha tirato leggermente di più (11 volte contro 9) ma il Bologna ha trovato più volte lo specchio della porta (7 contro 4). Pari nei fuorigioco e nelle ammonizioni, i padroni di casa si sono invece fatti preferire nel conto dei calci d’angolo doppiando gli avversari (8 a 4 nonostante un avvio nettamente favorevole ai viola) che però hanno collezionato anche un’espulsione con Mati Fernandez. Gli uomini di Donadoni, nonostante il livello tecnico della formazione ospite, hanno evidentemente cercato di più l’azione manovrata per vie centrali cercando di gestire il pallone e se da una parte hanno perso qualche pallone in più (38), dall’altra sono stati piuttosto attivi nel recuperarne (20). L’equilibrio di cui abbiamo parlato si è visto anche nella disposizione delle due formazioni visto che il baricentro delle squadre è stato analogo con il Bologna leggermente più alto (53,7 metri) rispetto alla Fiorentina (49,1) ma entrambi gli schieramenti molto compatti.

Le statistiche ufficiali di Bologna-Fiorentina fornite dalla Lega Serie A

Le statistiche ufficiali di Bologna-Fiorentina fornite dalla Lega Serie A

Saphir Taider è il re delle palle recuperate (ph. Zimbio)

Saphir Taider è il re delle palle recuperate ed autore di una grande prova atletica (ph. Zimbio)

Passando quindi a parlare dei singoli atleti, va ricordato subito l’esordio con la maglia rossoblù di Kevin Constant che diventa così l’865esimo giocatore della storia del club. Il vero protagonista del match però è stato Donsah con due tiri in porta, altrettante occasioni da gol e tre assist per i compagni: una prestazione offensiva davvero di livello che nasconde anche le 6 palle perse. In questa graduatoria infatti spicca Giaccherini che raggiunge addirittura i 10 palloni persi ma anche in questo caso è facile perdonare l’ex juventino grazie al suo sesto gol stagionale che lo colloca ad una sola marcatura dal record di carriera in Serie A. In ogni voce statistica del match troviamo al primo posto un giocatore rossoblù: così Destro comanda le occasioni da gol (3) mentre Taider domina le palle recuperate (5) ma anche i falli fatti (3) e Mbaye quelli subiti (3). Se nel complesso il Bologna ha corso più della Fiorentina con 107 km percorsi contro 98, la differenza è minima nelle prime quattro posizioni dei singoli atleti: davanti a tutti troviamo il viola Vecino con 11,79 km praticamente eguagliato da Giaccherini con 11,71 ma entrambi sono tallonati da Diawara (11,5) e Borja Valero (11,2). Impressionanti però la velocità in sprint tenuta da Tello (addirittura 33 km/h) così come la distanza percorsa da Taider: 10,9 km in soli 82 minuti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *