Le statistiche di Sampdoria-Bologna


Un Bologna impreciso e poco propositivo affonda a Genova. Tutte le statistiche premiano solo il lavoro di Brienza ma bocciano la prestazione di Destro

– di Marco Vigarani –

Positiva la prova di Alex Ferrari (ph. Zimbio)

Alex Ferrari e Franco Brienza in azione contro la Sampdoria (ph. Zimbio)

Il Bologna ha rimediato la terza sconfitta consecutiva del suo campionato 2015/16 a Genova contro una discreta Sampdoria che si è dimostrata nettamente più capace di capitalizzare il proprio sforzo agonistico pur non dominando la gara sul piano del possesso palla visto che ha chiuso con un 54% complessivo. Il conto delle occasioni da rete e dei tiri scoccati vede i blucerchiati dominare per 16 a 10 con due gol segnati da Eder e Soriano, abili a sfruttare gli assist arrivati dai piedi di Muriel e Correa. La difficoltà complessiva del Bologna, cresciuta nettamente nella ripresa, è sicuramente ben testimoniata dal numero dei falli fatti (15), delle ammonizioni ricevute (5) alle quali si aggiunge l’espulsione di Rizzo e dalla triste supremazia delle palle perse: 23 di cui 5 firmate da Mattia Destro. I rossoblù di Rossi hanno concluso la gara con una sterile supremazia nei calcio d’angolo (5 a 2) ma il cambio di modulo ha ridotto notevolmente l’impiego della verticalizzazione visto che ieri sera sono stati soltanto 11 i lanci lunghi tentati: meno della metà di quelli eseguiti alla seconda giornata contro il Sassuolo.

L’analisi delle prestazioni dei singoli atleti porta inevitabilmente a confermare il ruolo fondamentale di Franco Brienza nell’economia di gioco del Bologna visto che il trequartista classe 1979 ha cercato per 3 volte la conclusione, colto una traversa, servito un assist e due buoni cross ma anche corso più di tutti gli altri compagni totalizzando alla fine 12,2 km, record assoluto della gara. Alle sue spalle per distanza percorsa e davanti a qualsiasi calciatore della Sampdoria, troviamo poi il nuovo arrivato Mounier (11,7) ed il generosissimo Ferrari (11,4) che è stato il migliore dell’incontro anche come numero di cross tentati. Ancora una volta il Bologna non è riuscito a brillare nella statistica dei palloni recuperati che vede primeggiare il blucerchiato Barreto a quota 6 mentre invece si fermano a 3 Mounier, Ferrari e Donsah con il giovane ghanese pronto a guidare la classifica dei più fallosi della gara nonostante un impiego ridotto a 70′. I dati statistici però bocciano in particolare la partita dell’attaccante rossoblù Destro che non ha mai tirato in porta, non ha costruito occasioni di pericolo per gli avversari e si è fatto notare solo per il numero di palle perse e qualche fallo di frustrazione.

Infine per la terza giornata consecutiva il Bologna ha fatto esordire in Serie A un nuovo atleta inserendo nell’undici titolare il francese Anthony Mounier, reduce da una carriera in patria, che è stato insieme ad Emanuele Giaccherini uno dei due nuovi rossoblù che portano il conto complessivo degli atleti impiegati nella storia del Bologna a quota 861.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *