Leicester in Champions, sogno ad un passo. Ko Chelsea e United


Il Leicester di Ranieri si è già assicurato un posto in Champions League e viaggia verso il titolo. Il Tottenham manda ko lo United, Guidolin il Chelsea

– di Marco Vigarani –

Jamie Vardy batte il record realizzativo di Van Nistelrooy (ph. Zimbio)

Jamie Vardy segna una doppietta e il Leicester abbatte il Sunderland (ph. Zimbio)

Non sembra esistere ormai quasi più ostacolo in grado di impedire al Leicester di coronare il sogno di milioni di tifosi in tutto il mondo che negli ultimi mesi hanno scoperto questo team identificandosi nella classica vicenda di Davide contro Golia o, più prosaicamente, del proletariato che va in paradiso. Bastano due gol del bomber ex operaio Jamie Vardy ai Foxes per abbattere il Sunderland in trasferta strappando l’applauso finale di tutto lo stadio, garantirsi altri tre punti e conquistare già la matematica certezza di un posto in Champions League. Il prossimo turno contro il West Ham sarà forse il più duro di questo finale di stagione ma finalmente anche mister Ranieri, incassata l’investitura di Mourinho (“Lui sa che lo apprezzo molto e mi auguro che vinca la Premier”), inizia a scongelarsi. “Si fa questo lavoro per ricercare certe emozioni dentro di te – ha detto dopo la clamorosa standing ovation in pieno stile britannico ricevuta allo Stadium of Light – ma in giorni come questo è davvero difficile per me spiegare esattamente che cosa stia provando“. A stretto giro di posta comunque è arrivata la risposta netta e convincente del Tottenham che mantiene il secondo posto rifilando un 3-0 perentorio allo United: la gara si decide nella ripresa con tre reti in poco più di cinque minuti.

Rafa Benitez lascia Napoli dopo due stagioni (ph. Zimbio)

Terza sconfitta in quattro gare per Rafa Benitez al Newcastle (ph. Zimbio)

La terza piazza resta per il momento di proprietà dell’Arsenal che però ha rallenato la sua corsa pareggiando in casa di un ottimo West Ham uno dei tanti derby londinesi: gara divertente che ha visto gli uomini di Wenger andare sul doppio vantaggio, farsi riprendere sul 2-2, passare addirittura in svantaggio con la tripletta di Carroll ed infine agguantare il pareggio. Sale però a -2 il City che ha battuto 2-1 a sua volta in rimonta un West Bromwich sprecone. Buone vittorie anche per Southampton e Liverpool rispettivamente ai danni del disastroso Newcastle guidato da Benitez e dello Stoke City con un sorprendente 4-1 con doppietta dell’astro nascente Origi. Affonda invece per la prima volta il Chelsea di Hiddink sotto il colpo vincente di Sigurdsson che fa gioire lo Swansea di Guidolin mentre Everton e Watford preferiscono non farsi male chiudendo sul salomonico 1-1 la sfida di metà classifica. Si sta infine concludendo finalmente l’agonia dell’Aston Villa ormai matematicamente retrocesso dopo il ko pesante subito in casa per mano del Bournemouth per 2-1: oltre al fallimento sportivo c’è anche grande incertezza sul futuro societario del club.

Risultati
West Ham-Arsenal 3-3
Swansea-Chelsea 1-0
Crystal Palace-Norwich 1-0
Southampton-Newcastle 3-1
Watford-Everton 1-1
Aston Villa-Bournemouth 1-2
Manchester City-West Bromwich 2-1
Sunderland-Leicester 0-2
Tottenham-Manchester United 3-0
Liverpool-Stoke City 4-1

Classifica
Leicester 72; Tottenham 65; Arsenal 59; Manchester City 57; Manchester United 53; West Ham 52; Southampton 50; Liverpool 48; Stoke City 47; Chelsea 44; Bournemouth 41; Swansea, West Bromwich 40; Everton 39: Watford 38; Crystal Palace 37; Norwich 31; Sunderland 27; Newcastle 25; Aston Villa 16.
(Everton e Liverpool due partite in meno; Arsenal, Manchester City, Manchester United, West Ham, Chelsea, West Bromwich, Watford, Crystal Palace, Sunderland e Newcastle una partita in meno)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *