Lestini: “Sono qua per chiarire. Non ho ancora firmato con la Fortitudo”


Oggi pomeriggio il possibile acquisto della Fortitudo Federico Lestini, ha tenuto una conferenza stampa ai Giardini Margherita, per chiarire la propria posizione, in un clima di grande tensione

– di Massimo Righi –

Federico Lestini ai Giardini Margherita oggi pomeriggio

Federico Lestini ai Giardini Margherita oggi pomeriggio

È stata una conferenza stampa atipica quella di Federico Lestini di oggi pomeriggio, sia per la location ovvero i Giardini Margherita in zona Playground, sia per la contestazione di alcuni supporters della Fortitudo presenti, venuti a manifestare il proprio dissenso sul probabile ingaggio del giocatore pescarese in maglia biancoblù. Lestini ha specificato di aver indetto questo incontro per chiarire alcuni concetti con la piazza, dopo i burrascosi trascorsi col pubblico bolognese quando vestiva la casacca di Forlì. Dopo le scritte apparse sul muro del Pala Dozza in cui era evidente la presa di posizione della tifoseria “Chi la F ha infamato non va tesserato – No a Lestini!!!”, oggi sono stati distribuiti anche degli adesivi contrari all’ingaggio dell’ala abruzzese classe ’83. Queste le sue parole, inframmezzate dalla contestazione di alcuni tifosi presenti che a più riprese si sono scagliati verbalmente contro il giocatore accusandolo di dire il falso e che le sue motivazioni non verranno accettate:

“Non sono qui per scusarmi ma per chiarire una situazione spiacevole creatasi anni fa, quando feci alcuni gesti spiacevoli dovuti alla tensione della partita, non erano gesti volgari perché non ho mai fatto il ‘dito’ alla curva. Vorrei che la tensione si stemperasse, ma non voglio fare il paraculo, come ha detto Boniciolli per me questa è una grande occasione: so che quando gioco m’infervoro e che certi gesti che ho fatto sono dovuti a questo, ma questi non erano rivolti alla Fortitudo nello specifico ma all’avversario che incontravo. All’epoca era un momento difficile per la mia carriera ed ero più giovane, ciò non toglie che sono una testa calda ma in senso positivo, ovvero che quando gioco cerco di dare il 110%. Al momento non ho firmato nulla ma la trattativa con il club è in stato avanzato, ci tenevo però prima ad avere questo incontro che non ho organizzato per stasera perché non c’è stato tempo di farlo. Ho letto cose allucinanti sul mio conto come ‘Lestini devi morire’ che non fanno onore a nessuno. Devo tornare in Virtus (su intimazione dei tifosi n.d.r.)? Non ci torno perché non mi trattarono bene le persone che c’erano allora e poi non credo siano interessati a me – ha proseguito fra mille difficoltà Lestini, nel frattempo subissato di insulti. – Io sto bene fisicamente, ho fatto esami all’Isokinetic e il professor Zunarelli ha detto che sono a posto. Dall’8 luglio sarò pronto ad allenarmi con 50 gradi al Palazzo. Possibile che quanto accaduto mi faccia cambiare idea? No, è uno stimolo maggiore per far capire che non è andata come la pensano loro: a me giocare in ambienti caldi piace, non con l’ambiente contro è chiaro, ma mi metterò a disposizione per fare cambiare idea ai tifosi. Conosco alcuni compagni come Lamma che è un amico da tempo e Iannilli l’ho incontrato spesso: non penso che sia un problema per loro. Promesse? Non ne faccio, devo dimostrare sul campo e darò il massimo come ho sempre fatto”.

Queste infine le parole di Ernesto Ciafardone, agente di Lestini, anch’egli presente all’incontro dei Giardini Margherita: “Il giocatore ci teneva al chiarimento. Va sottolineato il coraggio e la faccia messa dal ragazzo per cercare di venire a giocare con la Fortitudo dopo una carriera disturbata anche da infortuni gravi: è l’ultima chance che Lestini ha per giocare nella Effe e cerca di giocarsela in tutti i modi. Aggiungo che anche quando la Fortitudo ha vissuto anni bui, tanti giocatori italiani mi telefonavano e mi dicevano che se il club fosse rinato avrebbero voluto giocare qui. Non ho bisogno di comprarmi o avvicinarmi nessuno, solo che so come stanno le cose e tutti i giocatori vorrebbero giocare almeno un anno alla Fortitudo”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *