L’Europa League parla italiano: Fiorentina, Lazio e Napoli ok


Serata positiva per le italiane impegnate in EL, tutte vittoriose nei rispettivi impegni (con il Napoli che strappa già il pass per i sedicesimi). Qualificazione anche per Molde e Rapid Vienna, vincono Liverpool e Borussia Dortmund

– di Luigi Polce –

E’ stata una serata di Europa League dal fortissimo sapore italiano. Fiorentina, Lazio e Napoli infilano infatti tre vittorie su tre, dando una grossa mano anche alla corsa al terzo posto nel Ranking Uefa, con l’Italia che nella tre giorni europea ha rosicchiato altri o,25 punti all’Inghilterra.

La doppietta di Ilicic stende il Lech Poznan (ph. repubblica.it)

La doppietta di Ilicic stende il Lech Poznan (ph. repubblica.it)

La Fiorentina era quella che, più delle altre, aveva un assoluto bisogno dei tre punti visto l’ultimo posto in classifica occupato nel girone I. Detto, fatto: gli uomini di Paulo Sousa interpretano al meglio la trasferta di Poznan, e tornano a casa con un successo per 2-0 (doppietta di un Ilicic sempre più rivitalizzato) che li proietta al secondo posto, dietro agli svizzeri del Basilea. 2-0 esterno anche per la Lazio di Pioli, che passa sul campo del Rosenborg grazie ad una doppietta di Djordjevic e conferma il primato nel gruppo G. Tutto facile invece per il Napoli, che centra il quarto assolo consecutivo strapazzando il Midtjylland: 5-0 facile facile (a segno El Kaddouri, due volte Gabbiadini, Maggio e Callejon) e testa che può tornare sul campionato, con la qualificazione ai sedicesimi che ormai è realtà.

Negli altri raggruppamenti, da segnalare la qualificazione aritmetica del sempre più sorprendente Molde, capace di espugnare Glasgow e battere il Celtic. Il Liverpool supera di misura il Rubin Kazan grazie alla rete di Ibe e si rimette in carreggiata nel gruppo B, sempre comandato dagli svizzeri del Sion, mentre il Borussia Dortmund passeggia sul Qabala (4-0). Si qualifica anche il Rapid Vienna, che vince a Plzen grazie ad un gol a dir poco fortunoso di Schobesberger, il quale firma la doppietta personale scivolando e battendo il portiere avversario. Solo un pari, infine, per El Shaarawy e il suo Monaco contro il Qarabag: monegaschi sempre secondi nel gruppo J alle spalle del Tottenham, vittorioso sull’Anderlecht grazie alla rete di Dembele a 2′ dalla fine.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *