L’ex Paonessa riparte dal Granamica come collaboratore


Svincolato dopo il fallimento del Parma, a quasi 29 anni Gabriele Paonessa ha sposato il progetto del Granamica come collaboratore del settore giovanile

– di Marco Vigarani –

Paonessa ai tempi delle giovanili in rossoblù (ph. Bologna)

Paonessa ai tempi delle giovanili in rossoblù (ph. Bologna)

Su queste pagine cerchiamo di seguire sempre le storie dei giocatori che hanno indossato la maglia del Bologna lasciando un ricordo anche minimo nella mente dei tifosi rossoblù perchè ogni professionista merita rispetto e considerazione a prescindere dal livello raggiunto nel corso della propria carriera. C’è chi ha visto la propria vita professionale decollare proprio partendo dalle Due Torri, chi sta vivendo un periodo di gloria magari inatteso e chi invece non è mai arrivato dove avrebbe desiderato. Appartiene sicuramente a quest’ultimo gruppo l’ex talento Gabriele Paonessa, classe 1987, nativo di Bologna e cresciuto nel settore giovanile rossoblù arrivando all’esordio in prima squadra nel 2004/05 con tre presenze in Coppa Italia a cui seguirono altre due gare l’anno successivo in Serie B. Due stagioni da protagonista con le maglie di Vicenza (celeberrimo il suo gol alla Juventus con esultanza sotto la Curva Sud) ed Avellino gli valsero prima la considerazione di Casiraghi per la Nazionale Under 21 e poi il ritorno al Bologna nel 2008. Proprio alla vigilia del suo annunciato esordio in A con la maglia rossoblù sempre sognata grazie alla stima di mister Mihajlovic, Paonessa venne fermato da un grave infortunio al ginocchio durante l’allenamento del sabato: rottura del crociato, stagione finita e da lì un lunghissimo calvario.

Nuova avventura per Gabriele Paonessa (ph. Granamica)

Nuova avventura per Gabriele Paonessa (ph. Granamica)

Prima il ritorno al Vicenza funestato da noie muscolari, poi il passaggio al Parma in comproprietà in cambio di Paponi e quindi un eterno girovagare tra le categorie inferiori: Cesena, Gubbio, Como, Perugia e Crotone collezionando sempre una manciata di presenze e trattato spesso con poco rispetto soprattuto da parte del club ducale che lo trattava alla stregua di un pacco. L’ultima stagione l’ha vissuta in gialloblù allenandosi ma soprattutto attendendo da spettatore di prima fila notizie di una società sull’orlo del baratro in cui è inevitabilmente sprofondata la scorsa estate. Rimasto svincolato, Paonessa ha atteso qualche mese e poi, pur non avendo in fondo rinunciato al desiderio di calcare il terreno di gioco, ha deciso di accettare la proposta del Granamica, società rappresentativa di Granarolo, Minerbio e Cà de Fabbri che gli ha offerto un ruolo da collaboratore tecnico in supporto agli istruttori del settore giovanile. A pochi giorni dal suo 29esimo compleanno si è aperta quindi una nuova porta e l’ex prodigio delle giovanili rossoblù ha deciso di imboccarla per mettere la propria esperienza al servizio di altri ragazzi con una carriera tutta da scrivere.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *