L’ex portiere Wiese debutta nel wrestling


Svincolato da meno di un anno, l’ex portiere tedesco Tim Wiese si è dedicato al body building e ieri sera ha fatto il suo debutto su un ring di wrestling per la WWE

– di Marco Vigarani –

Tim Wiese pochi anni fa...

Tim Wiese pochi anni fa…

Probabilmente il nome di Tim Wiese non suonerà del tutto nuovo all’orecchio di molti appassionati di calcio europeo. Nato nel 1981, egli è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Bayer Leverkusen per poi affermarsi in Bundesliga con oltre 250 presenze indossando le maglie di Kaiserslautern, Hoffenheim e soprattutto Werder Brema, squadra che lo ha avuto sotto contratto per sette anni dal 2005 al 2012 consentendogli di inserire nel palmares una Supercoppa di Germania, una Coppa di Lega e una Coppa di Germania. Nonostante qualche infortunio di troppo, la carriera di Wiese è stata importante e ricca di soddisfazioni comprese sei presenze in Nazionale e la convocazione nella Germania arrivata terza sia ai Mondiali del 2010 che agli Europei del 2012. I tifosi della Juventus se lo ricordano sicuramente per una papera che consentì a Emerson di segnare un gol nel 2006 che estromesse il Werder dalla Champions League. La sua ultima partita risale al gennaio del 2013 ma la risoluzione consensuale del contratto che lo legava al Hoffenheim è avvenuta solo dodici mesi dopo seguita poi nel settembre del 2014 dall’annuncio ufficiale del ritiro dal calcio.

...e ieri sera sul ring della WWE

…e ieri sera sul ring della WWE

Nel frattempo però Tim Wiese aveva già iniziato a frequentare assiduamente la palestra, modellando il proprio corpo ed aumentando considerevolmente la massa muscolare fino a pesare ben 117 chili. Le sue immagini più recenti mostravano un corpo da vero body builder ben lontano da quello che gli aveva consentito di volare tra i pali per tredici anni sul campo da calcio e gli osservatori del mondo del wrestling non hanno perso l’occasione. La WWE, la più importante compagnia mondiale del settore, lo ha infatti contattato nella speranza di poterlo mettere sotto contratto e renderlo una delle sue star per il prossimo futuro dopo aver attinto per anni dal mondo del football, della lotta e del sollevamento pesi con atleti come Kurt Angle (campione olimpico di lotta libera nel 1996) e Mark Henry (sollevatore alle Olimpiadi del 1992 e del 1996). Ieri sera Wiese ha partecipato ad un evento durante il tour tedesco della compagnia statunitense accettando l’invito a salire sul ring per un segmento dimostrativo senza contatto fisico e nelle prossime settimane potrebbe scegliere di iniziare gli allenamenti negli Stati Uniti per diventare a tutti gli effetti un wrestler professionista.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *