L’ex Yaffa a processo: avrebbe 9 anni in più


L’ex milanista Yusupha Yaffa, passato anche da Bologna, è stato denunciato per falso ideologico. Avrebbe 9 anni in più di quelli dichiarati all’anagrafe

– di Marco Vigarani –

Yusupha Yaffa avrebbe 9 anni più di quelli dichiarati (ph. Bologna)

Yusupha Yaffa avrebbe 9 anni più di quelli dichiarati (ph. Bologna)

Quattordici anni dopo Eriberto, un nuovo clamoroso caso di età contraffatta nel calcio sta per scuotere la Serie A e marginalmente anche il Bologna. Allora il brasiliano, giocatore importante per la categoria, ammise di avere in realtà quattro anni in più e così divenne Luciano passando da 23 a 27 anni nel giro di qualche giorno. Oggi si parla invece di un ragazzo che non ha mai sfondato ma che ha vissuto una lunga carriera nelle giovanili del Milan ma la cui differenza di età sarebbe ben più marcata. Yusupha Yaffa infatti nel 2009 dichiarò alla Questura di Cuneo di essere nato in Gambia il 31 dicembre del 1996 ma nel giro di qualche mese scattarono le indagini. A Chiusa Pesio infatti, il paesino che lo ha ospitato per anni, si ricordavano di averlo visto frequentare la scuola media diversi anni prima e così i carabinieri iniziarono a scavare nell’identità di questo ragazzo che ha più volte denunciato lo smarrimento dei documenti d’identità. La vera data di nascita sarebbe addirittura il 14 novembre 1987 e quindi l’età reale sarebbe di ben nove anni superiore a quella dichiarata e pertanto i carabinieri lo hanno denunciato per falso ideologico ed è stato rinviato a giudizio con udienza fissata per il prossimo 21 aprile. Nel frattempo Yaffa ha proseguito la sua carriera in Italia passando anche da Bologna per un prestito di sei mesi nell’inverno del 2014 e l’estate successiva è arrivata lo svincolo dal Milan e l’inizio di un girovagare tra squadre tedesche: prima l’Eintracht Francoforte ed infine da qualche mese al Duisburg dopo essere rimasto svincolato dal club precedente in seguito all’accusa di stupro formulata a suo carico e all’arresto risolto solo con il pagamento della cauzione.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *