L’Italia batte la Danimarca: eurogol di Pellegrini e Donnarumma contestato


C’è spazio per tutte le emozioni nella vittoria dell’Italia U21 all’esordio nell’Europeo sulla Danimarca. Dalla contestazione per Donnarumma alla magia di Pellegrini

– di Marco Vigarani –

Festa azzurra dopo il gol splendido del vantaggio firmato da Pellegrini (ph. Zimbio)

Esordio sicuramente non banale per l’Italia Under 21 del ct Di Biagio che ieri sera ha regolato per 2-0 la Danimarca andando subito al comando del girone. La vittoria arriva dopo un primo tempo praticamente inutile con tanto grigio e poco azzurro che però torna a splendere subito dopo l’intervallo. Qualche minuto di pressing, un paio di recuperi ed ecco il gol del vantaggio: e che gol! Ci pensa Lorenzo Pellegrini, in procinto di tornare alla Roma dal Sassuolo, con una rovesciata assolutamente perfetta e spettacolare a gonfiare la rete danese e sbloccare la gara. Difendersi però non è un’opzione e così il tecnico sceglie di giocarsela con Chiesa in campo ed è proprio il figlio d’arte a regalare le giocate migliori della serata, compreso l’assist per il raddoppio da centravanti vero di Andrea Petagna. Non nasconde l’ambiguità della prestazione però Di Biagio che spiega: “Non abbiamo giocato un buon primo tempo, nella ripresa abbiamo alzato il ritmo ed è andato meglio. C’è da migiorare perchè per arrivare ad un certo livello bisogna giocare un po’ meglio. Bisogna però adattarsi alle partite e i ragazzi sono stati bravissiim a fare questo. Abbiamo sbloccato la gara con una prodezza incredibile ma il gol era nell’aria. Fiducia piena a questi ragazzi, consapevoli che bisogna migliorare. La Danimarca è alla prima sconfitta, forse mai ha subito due gol in questi due anni nella stessa gara“.

La contestazione a Donnarumma durante Danimarca-Italia (ph. Corriere dello Sport)

Gara a parte, merita una citazione anche la contestazione annunciata messa in atto da alcuni tifosi milanisti che hanno lanciato centinaia di dollari falsi verso la porta difesa da Donnarumma apostrofato con uno striscione che ne storpiava il nome in “Dollarumma”. Si tratta del primo contatto con il pubblico dopo il rifiuto opposto alla proposta di rinnovo contrattuale del Milan e certamente la situazione non appare rosea anche se Di Biagio ha detto: “Non mi risulta si sia innervosito. È riuscito a rimanere in campo in un contesto per lui non semplice. Ha dimostrato, se qualcuno avesse dei dubbi, di essere un giocatore con la personalità di uno 30 anni. L’ho visto tranquillissimo e pronto a sopportare qualcosa che va oltre al calcio“.

DANIMARCA-ITALIA 0-2
DANIMARCA (4-4-2) – Hojbjerg; Holst, Banggard, Maxso, Blabjerg; Hjulasager, Norgaard, Christiansen, Borsting (79′ Duelund); Ingvartsen (72′ Zohore), L. Andersen (80′ Hansen). All.: Niels Frederiksen
ITALIA (4-3-3) – Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara, Barreca; Pellegrini, Gagliardini, Benassi (73′ Grassi); Berardi (67′ Chiesa), Petagna (88′ Cerri), Bernardeschi. All.: Luigi Di Biagio
Arbitro: Ivan Kruzliak (Slovacchia)
Marcatori: 54′ Pellegrini (I), 86′ Petagna (I)
Ammoniti: Norgaard, Holst (D)

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *