L’Italia rischia ma supera l’Azerbaigian


L’Italia vince 2-1 contro l’Azerbaigian nella gara valida per le qualificazioni a Euro 2016 Fa tutto Chiellini, due gol e un autogol, è una nazionale grintosa

– di Massimo Righi –

Giorgio Chiellini, protagonista assoluto della vittoria da brividi sull'Azerbaigian

Giorgio Chiellini, protagonista assoluto della vittoria da brividi sull’Azerbaigian

Palermo – Il Renzo Barbera di Palermo si presenta con una stupenda cornice di pubblico, pronto ad accogliere l’Italia di Conte che affronta l’Azerbaigian guidata del tedesco Vogts. Il CT azzurro ritrova Pirlo, Chiellini e Marchisio, ma la lista degli infortunati è ancora lunga. Gli azeri dal canto loro sono ordinati e pugnaci, lottano su ogni pallone e spazzano il pallone quando se la vedono brutta. Nessuno spazio e Pirlo ingabbiato, in questo modo gli attaccanti azzurri faticano a ricevere palloni a parte qualche invito del regista della Juventus che imbecca Bonucci e Ranocchia, prima di trovare Chiellini (ancora un difensore) che finalmente centra il bersaglio e porta avanti l’Italia. Dagli ospiti nessuno squillo di nota, con Buffon quindi inoperoso.

Nella ripresa, Zaza sfiora subito il raddoppio che avrebbe messo in ghiaccio la gara, ma l’Italia non si ferma a questo, continua ad attaccare e gioca con maggior fluidità rispetto al primo tempo. Il centrocampo lotta, Immobile corre dappertutto e Zaza pare indemoniato. A metà ripresa, sempre l’attaccante del Sassuolo fallisce da due passi un invito dalla destra. Dopodiché Conte mette Aquilani, toglie Pirlo e mette Marchisio a dirigere il gioco. Poco dopo l’Azerbaigian pareggia: corner insidioso, Buffon viene colto alla sprovvista e Chiellini, nel tentativo di anticipare gli avanti azeri, si porta il pallone in rete. Conte cambia subito, mette Giovinco e Candreva per Florenzi e Darmian. Le mosse si rivelano azzeccate perché Sebastian è su di giri ed in pochissimo tempo fa cambiare marcia ai suoi con un cross disegnato al bacio che Chiellini, ancora lui, infila in rete a 10’ dalla fine. Il Barbera esplode di gioia e Chiellini si toglie il peso dell’autorete. C’è ancora tempo per una traversa colpita da uno scatenato Giovinco, ma dopo 3’ di recupero la gara finisce con l’Italia a prendersi l’intera posta in palio.

Il tabellino della gara:

Italia, 2 – Buffon, Ranocchia, Bonucci, Chiellini; Darmian (80’Candreva), Florenzi (77’Giovinco), Pirlo (73’Aquilani), Marchisio, De Sciglio; Zaza, Immobile. All. Conte

Azerbaigian, 1 – Agayev, Allahverdiyev, Sadygov, Amirguliyev (85’Nadirov), Qırtımov (46’Ramaldanov), Qarayev, Guseynov, Nazarov, Abdullayev; Dadasov (59’Hüseynov), Aliyev. All. Vogts

Gol: 44’,80’Chiellini, 76’aut. Chiellini (A)

Ammoniti: Dadashov (A), Pirlo (I), Sadygov (A), Zaza (I)

Arbitro: Gocek (Turchia)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *