L’Italia U21 pareggia 0 a 0 in Lituania: è fatta per Euro 2017


A Kaunas gli azzurrini di Gigi Di Biagio pareggiano con la Lituania in un match privo di reti: la qualificazione ad Euro 2017 è in cassaforte

– di Tiziano De Santis –

Marco Benassi (sx) e Danilo Cataldi (dx) con la maglia della Nazionale U21 (ph. Gazzetta.it)

Marco Benassi e Danilo Cataldi con la maglia della Nazionale U21 (ph. Gazzetta.it)

L’Italia di Gigi Di Biagio raggiunge Euro 2017 grazie ai 24 punti conquistati nel Gruppo 2 di qualificazione. Il pareggio ottenuto a Kaunas contro la Lituania vale il primo posto in classifica,  con la Serbia che, seconda dopo la vittoria sulla Slovenia per 3 reti a 1, dovrà giocarsi tutto nel playoff di novembre.
Quello che va in scena allo Stadio di S. Darius e S. Girenas è un match dominato dall’inizio alla fine dagli azzurrini, che tuttavia non riescono a trovare la via del gol, grazie anche alla disposizione particolarmente difensiva dei padroni di casa, bravi a bloccare ogni tentativo avversario e a salvaguardare un tanto bramato 0-0. A mettersi in mezzo tra il bottino pieno e i ragazzi di Di Biagio si alza anche la bandiera del guardalinee, che pesca Caldara in posizione di offside sulla risposta in rete alla respinta corta di Svedkauskas.
L’estremo difensore lituano riesce, poi, a neutralizzare in angolo la botta di sinistro di Ricci dopo un un paio di tentativi dalla distanza di Grassi e Benassi, imprecisi nella ricerca della porta protetta dai rivali. L’intero capitolo iniziale della partita riserva solo le suddette poche emozioni, mentre nella ripresa a sfiorare il gol è l’ex-Milan Petagna, subentrato a Rossetti al 57′,  giusto qualche attimo prima della prima nitida occasione da rete della sua avventura con la Nazionale U21. Al 71′, a correre da solo alla ricerca di una deviazione vincente è il pallone messo dietro dalla destra da Conti, ben pescato a sua volta da Benassi. Lo stesso numero 2 azzurro cerca, allora, di provare a sbloccare da solo il match con un gran diagonale che, però, si spegne sul fondo in un nulla di fatto.
Proprio mentre i tifosi di casa scorgono la vicinanza di un traguardo storico, quest’ultimo quasi sfugge al 93′, quando è la traversa a dire di no a Morosini sull’intento di quest’ultimo di firmare la prima (e certamente anche l’ultima) marcatura dell’incontro con un’incornata di testa dal limite dell’area piccola. Nel freddo di Kaunas finisce così la gara dell’Italia U21, che si vede per la 19^ volta a una fase finale di Europeo. “Quella di oggi è una prestazione non al massimo ma qualificazione meritata“, analizza il ct Di Biagio, che aggiunge:”Speravamo di vincere, volevamo una prestazione importante. E’ stata una gara ostica, ma lo sapevamo. E’ una qualificazione meritata per quanto fatto vedere in un anno e mezzo. Siamo contenti, i ragazzi stanno crescendo. Era uno dei gironi più equilibrati, abbiamo mostrato una crescita notevole, basta pensare alle tante assenze. Abbiamo un parco di giocatori importante, ma ora abbiamo tempo per lavorare e scoprire qualche altro giocatore“. La festa è appena iniziata.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *