Lopez: “Cerchiamo la perfezione, ma attenzione all’Entella”


Alla vigilia della sfida con l’Entella, Diego Lopez ha parlato della partita e della situazione in casa rossoblù. Intanto Mbaye si allena col gruppo in attesa di essere ufficializzato

– di Massimo Righi –

Diego Lopez in conferenza stampa

Diego Lopez in conferenza stampa

Mister Lopez sa che i suoi uomini lo hanno sempre seguito, dacché ha creato il gruppo passando per le varie tappe fino a raccogliere i frutti del lavoro collettivo. Quel gruppo c’era anche all’andata, quando l’Entella diede ampi segnali di poter sbancare il Dall’Ara, eppure Lopez non condanna la prestazione che fece la squadra: “Ho riguardato la partita, non giocammo male. Avevamo iniziato con intensità ma abbiamo pagato degli errori banali. Sono d’accordo se si dice che è stata una brutta partita ma la voglia c’era, anche se non l’abbiamo tramutata sul campo. Inoltre venivamo da una pesante sconfitta in Coppa contro L’Aquila e da una prestazione buona solo nella fase di non possesso a Perugia. Oggi come allora ribadisco il concetto che, dagli allenamenti, la squadra mi convince, anche se all’andata eravamo un gruppo ancora da formare”. Ma pian piano, i risultati sono arrivati, con il lavoro e l’umiltà: “Non basta mai il nome per vincere. L’Entella in casa ha raccolto parecchi punti e saranno pronti a riceverci, noi dovremmo giocare la nostra partita con ritmo e aggressività, perché la qualità che abbiamo non basta, non ce lo dobbiamo mai dimenticare. La squadra deve dare il massimo a prescindere dall’avversario che ha davanti. La sosta? Non ci ha condizionati negativamente, il gruppo ha ripreso a lavorare con la dovuta concentrazione sin dalla ripresa dei lavori”. A Chiavari mancheranno Maietta, Ceccarelli e Zuculini squalificati, ma Lopez non ha dubbi sui sostituti, né sul possibile inserimento dei nuovi innesti all’interno di un gruppo già formato: “Sono già arrivati due ragazzi che si sono inseriti bene, accettati da un gruppo che sa dar spazio a chi entra, conscio che l’obiettivo di tutti è di dare il massimo per questa maglia. Chi arriverà ci darà una mano dal punto di vista del campo ma anche sotto il profilo umano. Mbaye? Si è già allenato con noi, se arriva il transfert lo convoco per la partita. E’ un ragazzo giovane ma ha qualità, forza, potenza e corsa. Gioca a destra ma potrebbe fare anche la fascia opposta”. I nuovi arrivi possono coincidere anche con alcuni cambiamenti nel modulo: “Decidiamo insieme al direttore chi prendere, com’è stato per Sansone, che ci può dare alternative differenti per aggiustare il modulo anche in corso d’opera. Sansone avrà anche più minuti, con il Perugia ho scelto di mantenere lo stesso assetto e di concedergli una mezzora perché non era ancora al meglio”.

Angelo Da Costa, numero 1 del Bologna

Angelo Da Costa, numero 1 del Bologna

Con l’arrivo di Da Costa in porta, le gerarchie potrebbero cambiare e Coppola potrebbe avere un concorrente: “E’ un ragazzo eccezionale, mi sono informato su di lui anche prima che arrivasse. Sono uno che guarda molto gli allenamenti, vedremo. Buchel? Deve giocare, ci vorrà un po’ prima di rivederlo in forma, un po’ com’è successo per Casarini”. Il Bologna cresce di continuo ma Lopez assicura: “Cerchiamo di essere perfetti, è dura, ma ci proviamo. Dobbiamo migliorare sempre, per esempio, abbiamo perso troppi punti per strada e abbiamo il compito d’imparare a gestire meglio la partita. Pochi gol? Non mi preoccupa questo, ma non possiamo creare dieci palle gol e concretizzarne una, si deve sbagliare di meno”. L’Entella promette battaglia: “E’ una buona squadra, all’andata ci ha messo in difficoltà perché giocò bene, oltre che per demeriti nostri. Hanno un buon centrocampo e un attacco che può fare la differenza. Dovremo pensare rapidamente e avere le idee chiare su un campo piccolo come il loro”. Ora il Bologna è solido, la società ha dato segni di sicurezza importanti: “Mi sento fortunato ad essere qui in questo momento. C’è una società forte ed è fondamentale, ma quel che abbiamo fatto fino ad ora è tutto merito dei ragazzi che sono stati bravi a rimanere concentrati anche nei momenti più bui”. In mattinata il neo acquisto Mbaye si è già allenato con il gruppo, con la speranza che ci sia la possibilità di tesserarlo in tempo per domani.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *