Lopez: “Concentrati contro lo Spezia ma non sarà decisiva”


Alla vigilia del match contro lo Spezia parla in conferenza stampa Diego Lopez, tecnico di un Bologna che deve reagire dopo due pessime prestazioni

– di Marco Vigarani –

Diego Lopez, tecnico del Bologna

Diego Lopez, tecnico del Bologna

Domani il Bologna affronterà una sfida importante in chiave promozione ed il tecnico Diego Lopez inizia la conferenza stampa parlando dello stato di salute dei suoi ragazzi e di quello che si aspetta da loro: “Oggi si sono allenati tutti quindi sono soddisfatto anche perchè, come ho sempre detto, nonostante le assenze ho alternative all’altezza. Cacia ha perso la partitella di giovedì ma Casarini invece è rientrato in gruppo già ieri quindi le mie scelte sono già state fatte e comunicate alla squadra. Il cambio di modulo è una possibilità ma quello che conterà davvero sarà dare il 100% in entrambe le fasi di gioco perchè in queste ultime partite può bastare un solo episodio per indirizzare la gara in un senso o nell’altro“. Guardando proprio allo Spezia, ospite domani al Dall’Ara, la parola d’ordine sembra poi essere una sola: “Voglio massima concentrazione dal primo all’ultimo minuto e non è una frase fatta ma una necessità perchè loro spesso hanno trovato il gol nel finale delle partite e noi stessi ce ne siamo accorti all’andata. Rispetto a quella sfida credo che il Bologna non abbia perso nulla ma piuttosto guadagnato visto che ora siamo secondi in classifica: la gara di domani comunque sarà importante ma non decisiva“. Intanto però la classifica è tornata completa grazie al punto restituito che Lopez commenta così: “Si tratta di una conquista importantissima da parte della società soprattutto perchè è qualcosa che avevamo ottenuto sul campo con il nostro lavoro e quindi per noi è un bel riconoscimento“.

Per completare l’analisi poi Lopez torna col pensiero al pareggio di Brescia e spiega: “Riguardando la gara ho notato che abbiamo commesso errori sui quali avevamo lavorato in settimana quindi abbiamo peccato di concentrazione. L’inferiorità numerica poi è arrivata su un’espulsione ingenua come quella di Bessa contro il Vicenza e sicuramente ha influito sull’esito finale della gara anche se abbiamo fatto una buona partita anche con l’uomo in meno. In particolare mi sembra che Mancosu abbia fatto i movimenti giusti ma sia stato servito poco dai compagni“. La critica da settimane colpisce soprattutto lo stesso tecnico che però si difende dicendo: “Fa tutto parte del gioco, non posso fare altro che continuare a lavorare al massimo. È la stessa cosa che mi aspetto da ognuno dei miei ragazzi con l’obiettivo di dare una soddisfazione al nostro pubblico che ci è sempre stato vicino“. Lopez parla quindi di un paio di punti oscuri della stagione rossoblù: “Credo che il tabù del Dall’Ara sia stato sfatato battendo il Livorno e che quella vittoria sia stata molto importante. Per quanto riguarda i rigori a favore invece ormai mi sembra improbabile riceverne però nel caso decideranno i ragazzi in campo chi sarà il tiratore“. Infine il tecnico regala uno spaccato della vita all’interno di Casteldebole: “Qui è fondamentale che i calciatori con più esperienza facciano da guida a quelli più giovani, bisogna fare gruppo e momenti come la grigliata di martedì sono belli. Inoltre è importante sentire la voce del presidente Tacopina anche se va precisato che la società è sempre presente per noi anche quando lui non è fisicamente qui“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *