Lopez contestato a Casteldebole, Di Vaio calma le acque


Poco dopo le 15, alcuni tifosi prima dell’allenamento hanno avuto un confronto con Lopez e subito dopo con Marco Di Vaio: “Se falliremo, ci prenderemo le nostre responsabilità”

– di Massimo Righi –

Lopez e Di Vaio a confronto con i tifosi oggi pomeriggio

Lopez e Di Vaio a confronto con i tifosi oggi pomeriggio

Pomeriggio di tensione a Casteldebole oggi dove al momento dell’ingresso in campo per la seduta d’allenamento, il tecnico Diego Lopez è stato contestato da alcuni tifosi presenti. Qualcuno ha intimato a Lopez di tornare in Sardegna e a quel punto l’allenatore, parso relativamente turbato dalle critiche, si è avvicinato alla recinzione per parlare con l’uomo dicendo: “Siete come i giornalisti, non va mai bene niente”. Parole forti che hanno suscitato un certo nervosismo nei tifosi presenti, i quali hanno ricordato come le risposte di Lopez alle domande siano sempre le solite, prive di spiegazioni. Il tecnico si è poi allontanato subito dopo perché è subentrato nel dibattito Marco Di Vaio, club manager rossoblù, che ha tentato di ragionare coi presenti.

Di Vaio, seguito a bordo campo anche da Pantaleo Corvino il quale però non ha dialogato coi tifosi, ha tentato di spiegare ai tifosi che invocavano la cacciata di Lopez che questa non sarebbe stata la risoluzione di tutti i mali e che le colpe del momento difficile del Bologna non vanno ascritte ad un solo responsabile. Il discorso è poi proseguito sull’impegno di una squadra che deve e può dare di più in campo e i tifosi hanno chiesto maggiore impegno per il finale di campionato, dopo la pochezza mostrata negli ultimi tempi, rimembrando amaramente il 3-0 subito a Carpi “vanno il doppio di noi e ci hanno ridicolizzato”, ha ricordato un tifoso. Di Vaio ha poi affermato che parlare col senno di poi è troppo facile mentre ha seccamente rispedito al mittente il presunto eccessivo buonismo della piazza rispetto ad altre, concludendo con: “Se le cose non andranno come speriamo e falliremo l’obiettivo, ognuno si prenderà le proprie responsabilità”. Dopodiché ha avuto luogo l’allenamento a cui non hanno partecipato l’infortunato Gastaldello e Ferrari, impegnato con la Nazionale Under 20, mentre Krsticic e Sansone hanno svolto un programma differenziato.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *