Lopez: “Dispiaciuti per la Coppa. Non siamo quelli di domenica”


Dopo la sconfitta di Coppa, si ripresenta in sala stampa Diego Lopez per parlare della situazione del Bologna che si sta avvicinando all’inizio del campionato: tanti i temi toccati

di Massimo Righi

Il Bologna viene da un esordio amaro in Coppa Italia, alla prima in assoluto e davanti al proprio pubblico: “Per noi è stata una delusione perché con Rimini e Sassuolo qualcosa di buono si era visto. Con la squadra ho sdrammatizzato dicendo che era difficile fare peggio di così ma i ragazzi erano molto dispiaciuti. Dobbiamo dimenticare in fretta la partita e lavorare per migliorarci. Dispiace tanto per la gente, che dobbiamo riportare dalla nostra parte dopo la retrocessione: domenica erano quasi in 9000 allo stadio.”

Diego Lopez, oggi in conferenza stampa a Casteldebole

Diego Lopez, oggi in conferenza stampa a Casteldebole

Il tema che tiene banco però è la partita “non giocata”: “È difficile spiegare il perché di questa non partita. Abbiamo corso tanto e a vuoto, coprendo male e allungandoci troppo: abbiamo pareggiato con la voglia e non con quello che avevamo provato fino a quel momento. Non è tutto da buttare, credo molto nel lavoro”. Lopez è una novità, come molti giocatori, ma pare che dall’anno scorso la musica non sia cambiata: “Ma questo ora diventa anche un problema mio e voglio ribaltare le cose. Vogliamo fare bene e responsabilizzarci per fare molto di più di quanto mostrato. Dobbiamo ripartire da quanto di buono prodotto contro Sassuolo e Rimini, la prestazione contro l’Aquila non deve più ripetersi.”
Il modulo- Il Bologna sta plasmandosi sul 4-3-3 e Lopez è convinto di questo schema, sul quale lavorerà ancora: “È un modulo che mi piace, così come voglio che giochiamo palla a terra sugli attaccanti, che attacchiamo la profondità e che velocizziamo l’azione; ma possiamo anche trovarci a dover cambiare in corsa, giocare in ripartenza per esempio”. Dove può arrivare questo Bologna? È presto secondo il mister: “Pensiamo al Perugia innanzitutto, vediamo passo dopo passo. Ci teniamo ad avere il nostro pubblico allo stadio e dobbiamo fare bene perché questo succeda, dipende da noi. Ripeto, la voglia non basta, bisogna migliorare e far vedere che quello che proviamo in settimana è un buon lavoro. Possiamo e dobbiamo essere più compatti come la squadra mi ha mostrato più volte”. Ma qual è l’idea di calcio di Lopez?: “Credo che il modulo conti il giusto. Mi piace avere il regista (a Cagliari aveva Conti, qui ha chiesto Matuzalem, n.d.r.) che imposti, ma anche le due mezzali tuttofare, che si inseriscano ma che facciano anche interdizione”. Dal mercato invece, qualcosa se lo aspetta: “Ho parlato col direttore, ma mi aspetto che arrivi qualcuno. Chi rimarrà? Vedremo, difficile reinserire qualcuno che ora è sul mercato.”
La condizione -Molti giocatori sono indietro con la preparazione e Lopez ne è consapevole: “Cacia è indietro, ma col tempo verrà fuori l’attaccante che abbiamo conosciuto. Zuculini viene da un infortunio ma ora sta meglio e lo valuterò, in Coppa ho scelto io di non schierarlo. Paez? È pronto, forse più di altri, ci darà una mano. Maietta si aggrega oggi con noi dopo i problemi fisici, vedremo se impiegarlo a Perugia: sia lui che Matuzalem devono entrare in condizione, sono due giocatori importanti che fino a giugno giocavano in serie A. Laribi? Può fare la mezzala e l’esterno alto, volendo anche il trequartista: è completo ed ha qualità. Bentancourt invece è giovane, ha tanta voglia, ma deve ancora imparare tanto”. Infine, due battute sui colleghi: “Se ho colleghi o maestri a cui m’ispiro? Allegri e soprattutto Giampaolo, da cui ho imparato molto sulla fase di non possesso, è il migliore. In questa B conosco bene Stellone e Boscaglia.”
Domani è prevista una partita allo stadio contro la Primavera a porte chiuse, sabato riposo, mentre da domenica inizierà la settimana tipo in vista della prima di campionato, venerdì 29 agosto al Curi di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *