Lopez: “Ho fiducia nel gruppo, stiamo lavorando bene”


Mister Lopez ha parlato alla stampa alla vigilia della gara contro la Virtus Entella. Il tecnico si è detto a più riprese fiducioso del lavoro svolto dai suoi. Acquafresca nei convocati: “Ci darà una mano”

di Massimo Righi

Robert Acquafresca è di nuovo a disposizione del Bologna di mister Lopez

Robert Acquafresca è di nuovo a disposizione del Bologna di mister Lopez

La parola che più spesso ha ripetuto Diego Lopez durante l’odierno incontro con la stampa è stata “fiducia”. Fiducia nel gruppo, nel lavoro, nel miglioramento. Il tecnico rossoblù ha le idee chiare e pensa che il Bologna di domani possa essere differente da quello di Perugia: “Ho buone sensazioni, ci tengo a dirlo. Ho analizzato il match di Perugia e ripeto quanto dissi, non abbiamo fatto tutto male. Il primo tempo potevamo stare più alti e avremmo potuto segnare, cambiando l’inerzia della partita. Durante la settimana ho visto che le gambe sono andate meglio, i ragazzi sono cresciuti e stiamo migliorando. Ho fiducia, lo ho visti bene, sono carichi”. Non si nasconde Lopez, tutt’altro, ha visto un gruppo pimpante che deve riscattare un inizio claudicante: “Credo che sarà un Bologna simile a quello di Perugia negli interpreti. Sarà una partita diversa quella con l’Entella perché starà a noi condurre il gioco, girando palla velocemente soprattutto negli ultimi 30 metri. In settimana abbiamo lavorato per accorciare la distanza dalle punte, in particolar modo da Cacia; dobbiamo tutti darci una mano”. Entrando nello specifico della gara di domani: “Bisognerà cercare di fare la partita, come sempre, perché dobbiamo provare a vincere ovunque. Forse troveremo una squadra che si chiuderà ma non dobbiamo però farci trovare impreparati nel caso non sia così. Se mi aspetto che giochino col 4-1-4-1? Si, può darsi. Noi siamo ancora in fase di costruzione ripeto, ma stiamo già molto meglio e l’ho visto in settimana. Tramite il gioco riusciremo a diventare ancor più squadra, sono convinto che ce la faremo. Inoltre, i giocatori che erano più indietro come Buchel, Cacia e Maietta sono già più avanti di condizione, li vedo lavorare sempre meglio ed è migliorata la qualità del lavoro”. Ma chi giocherà domani? Lopez non si è sbilanciato se non per il reparto offensivo: “I tre davanti saranno gli stessi della scorsa volta, altro non dico”. Nel frattempo è stato reintegrato in gruppo Robert Acquafresca, giocatore che lui conosce bene: “Ci darà una mano, ho parlato con lui nei giorni scorsi. Io mi fido di lui e lui altrettanto di me. L’ho visto lavorare anche quando non era in gruppo e l’ho visto bene. Se può giocare con Cacia? Si, anche se preferisco una punta con due a supporto, alle due punte larghe”. Dopo Perugia però, sulla squadra e sullo stesso Lopez sono piovute diverse critiche, ma il mister non fa una piega: “Me le aspettavo so come funziona, sono anni che convivo con le critiche, ma se sono poste nella dovuta maniera io le ascolto, poi è chiaro che ho le mie convinzioni. Non mi spaventa questa situazione, so che è difficile e so benissimo che bisogna riscattare una retrocessione, così come il fatto che siamo anche partiti male. Ma ripeto, sono fiducioso”. Sulle espulsioni di Perugia: “Non ho parlato con lui (Garics n.d.r.) perché non era fisicamente qui, ma lo sa benissimo che non bisognare fare quel che ha fatto. Sulla seconda espulsione di Zuculini invece, credo che il rosso fosse eccessivo anche se in quei frangenti bisogna essere più attenti, continuare a giocare e non perdere la testa. Davanti alle difficoltà bisogna reagire, ci vuole il giusto approccio e tirare fuori il meglio”. Il mercato si è chiuso e qualcuno è arrivato, invece guai a parlargli di società: “Ora siamo più sereni, abbiamo quello che volevamo e lavoriamo con questo gruppo. Della società invece non parlo, io guardo solo al campo”. In chiusura, Lopez ha ribadito un concetto: “Ogni partita è una storia a sé. Ho parlato coi ragazzi e mi auguro che la partita di Perugia sia ormai alle spalle. Dobbiamo pensare a giocare a calcio ed essere consapevoli che siamo una buona squadra, tutto il resto verrà di conseguenza”. Appuntamento a domani al Dall’Ara alle ore 15, per il primo match interno del Bologna nella serie B 2014/15.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *