Lopez non si scopre: “Possibili novità a centrocampo”


Vigilia di derby per il Bologna di Lopez che non vuole svelare possibili novità di formazione generate dalle assenze a centrocampo. A Modena non ci saranno però sicuramente Perez, Morleo e Coppola

– di Marco Vigarani –

Diego Lopez, oggi in conferenza stampa a Casteldebole

Diego Lopez in conferenza stampa

Domani il Bologna scenderà in campo per un atteso derby contro il Modena ed il tecnico rossoblù Diego Lopez racconta le sue sensazioni della vigilia: “Nella mia carriera italian non ho mai giocato un derby a parte un’amichevole tra Cagliari e Torres. In Uruguay invece c’erano molte squadre e i derby di Montevideo erano quasi di quartiere“. La sfida imminente però è contro la formazione di Novellino, squadra descritta con queste parole: “Hanno cambiato impostazione tattica in corso d’opera per mancanza di risultati e domani vedremo come scenderanno in campo. Possono contare su un attaccante di buon livello per la Serie B (Granoche, ndr) e in generale un buono spirito combattivo a maggior ragione giocando in casa. Sarà una partita durissima per noi anche se in Serie B non ne esistono di facili come hanno dimostrato l’Entella e il Crotone“. Con assenze pesanti a centrocampo, il Bologna dovrà cercare di dare continuità ad un momento positivo che però Lopez minimizza: “Non faccio calcoli nè di punti nè di classifica ma solo alla partita successiva che è sempre quella più importante. L’ho sempre detto sin dall’inizio. Così come non parlo degli assenti ma soltanto di chi ho a disposizione. In settimana abbiamo lavorato su alcune alternative a due o tre uomini a centrocampo ma manca ancora un allenamento e devo ancora fare le mie scelte. La linea a due l’abbiamo provata ma va migliorata per avere un’alternativa in più come nel finale a Latina. Tutti gli interpreti che ho a disposizione nel reparto hanno caratteristiche diverse e devo metterli nelle condizioni di esprimerle al meglio“.

Si passa quindi a parlare di alcuni singoli che faranno parte della spedizione per Modena e di altri che invece resteranno a casa: “Non saranno convocati Perez, Morleo, che non voglio rischiare, e Coppola che è in forte dubbio anche per il Trapani. Stojanovic deve fare come tutti quelli che non stanno giocando ma che quando tocca a loro danno il massimo con grande serenità e tranquillità. Ha la fiducia dei suoi compagni e questa è la cosa più importante. Scalini non è qui per caso ma perchè mi piace e credo che abbia le qualità giuste per stare in prima squadra. Laribi ha fatto molto bene da trequartista ma ha caratteristiche anche per giocare in un centrocampo a due. Vedremo domani se spostarlo o meno“. Dopo il passaggio di proprietà, arriva ora una partita molto sentita che vedrà una bella cornice di pubblico rossoblù al Braglia: “Mi fa piacere vedere tanti tifosi con noi anche in trasferta – dice Lopez – e anche i ragazzi li sentono molto vicini. Personalmente punto sempre a mantenere l’equilibrio nel gruppo ma questo spogliatoio è maturo e mi aiuta nel mio compito. I ragazzi sono stati bravi a gestire l’entusiasmo della scorsa partita ed a mantenere alta la concentrazione. Non temo un calo fisico o nervoso, ma credo che dovremo soltanto gestire le forze e che il lavoro che stiamo facendo durante la settimana ci aiuterà“. Un’ultima battuta riguardo al rapporto con il nuovo numero uno del club, ora a New York: “Non ho sentito il presidente Tacopina ma so che Fusco è in contatto con lui“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *