Lopez soddisfatto: “Ho visto un Bologna di quantità e qualità”


Diego Lopez esprime tutta la sua soddisfazione dopo la vittoria sulla Ternana, lo seguono a ruota Oikonomou e Casarini

di Marco Vigarani

Diego Lopez in conferenza stampa

Diego Lopez in conferenza stampa

A Terni arriva una vittoria che fa respirare tutto l’ambiente rossoblù ed in particolare il tecnico Lopez che si presenta in conferenza stampa e dice: “Credo che il segnale più positivo di oggi sia stato non aver preso gol perché si tratta di un aspetto che sarà fondamentale nel corso del campionato. La gara è stata equilibrata e la squadra ha visto il risultato del lavoro settimanale. Ritengo che sia stata una partita di quantità e qualità in cui abbiamo sofferto alla fine, come prevedibile, ma in cui i ragazzi hanno conquistato tre punti su un campo difficile. Sono felice perché questo è un gruppo sano che sta bene insieme e lavora bene, oggi è arrivato un risultato positivo ma dobbiamo continuare a crescere insieme e migliorare“. Il mister passa poi ad analizzare la prestazione di alcuni singoli: “Matuzalem è venuto fuori soprattutto nel secondo tempo quando avevamo più bisogno di lui. Sta crescendo fisicamente e per tutti noi è fondamentale poter contare sulla sua qualità. Laribi credo che abbia agito nella posizione in cui rende al meglio ma in generale devo dire che il centrocampo in questo momento è il reparto più completo tra quelli che ho a disposizione. Mi fa molto piacere poi l’impatto di Oikonomou sulla gara perché è un ragazzo che lavora molto, lo conosco dall’anno scorso anche se non ha giocato perché avevo altri giocatori importanti a Cagliari. Lui però non si è mai perso d’animo e anche a Casteldebole è rimasto spesso a lavorare dopo l’allenamento. Oggi non era facile entrare a partita in corso ma lo ha fatto con la testa giusta“. Dopo le ultime prestazioni Lopez è stato messo più volte in discussione ma ammette: “Sapevo fin dall’inizio di essere in una squadra molto importante e l’ho detto sin dal primo giorno. Forse a volte mi chiudo troppo nel lavoro e non trasmetto molto ma sento le critiche, le accetto e poi continuo a lavorare a mio modo. Anche nei momenti difficili crederò sempre in questi ragazzi“. Sabato arriva il Cittadella ed il tecnico rossoblù dice: “Abbiamo giocato bene tre partite in trasferta e ora cercheremo di recuperare le forze e lavorare per fare bene al Dall’Ara. Aspettiamo giovedì e valuteremo le condizioni fisiche dei singoli. Si è però anche visto che chi gioca meno quando entra può fare bene. Oggi siamo stati contenti di vedere i nostri tifosi ma ora dobbiamo dare una soddisfazione a noi stessi e a tutto il nostro stadio“.

Marios Oikonomou in precampionato

Marios Oikonomou in precampionato

In mixed zone è poi il turno del match winner Marios Oikonomou che dice: “Sono contento per il gol ma lo sono ancora di più per la vittoria perché questi punti ci servivano per stare più tranquilli e darci la convinzione di essere una buona squadra. C’è tanta voglia di fare bene in questo gruppo: oggi sono stato io a fare gol però sarei stato contento anche se fosse stato un altro. Ho ricevuto molti consigli durante la gara dai compagni più esperti: personalmente devo trovare più equilibrio tra cercare la giocata e quando invece liberare senza pensare allo stile. Mi sento però in dovere di chiedere un po’di pazienza perché siamo una squadra nuova, ci servirà tempo ma la qualità c’è”.

Anche Federico Casarini divide il merito del risultato con i compagni e dice: “È una vittoria importante in grado di dare fiducia al gruppo visto che venivamo da una sconfitta in casa che non è mai una gioia. Volevamo dimostrare di esserci e credo che, pur soffrendo, ci siamo riusciti. Non ero al meglio ma qualunque altro mio compagno avrebbe fatto lo stesso perché è un momento difficile e abbiamo bisogno di tutti: se il mister chiama bisogna rispondere e unirsi ancora di più. Conto di essere al massimo della condizione al più presto ma ci sono anche altri ragazzi pronti a dare il loro contributo come Zuculini e Bessa che sono ottimi giocatori. Vogliamo dimostrare di essere vivi, svegli e pronti a mostrare quanto vale il Bologna cercando di commettere meno errori possibili e crescere in fretta. Purtroppo quando siamo andati sotto nel punteggio non siamo stati in grado di ribaltare il risultato però ce la metteremo tutta e ora dobbiamo fornire una grande prestazione davanti al nostro pubblico che per noi c’è sempre stato e ci sarà sempre“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *