Lopez: “Subito in campo per reagire, potrei cambiare qualcosa”


Torna a parlare il tecnico rossoblù Diego Lopez alla vigilia della gara contro il Latina che potrebbe risultare decisiva per la sua panchina

– di Marco Vigarani –

Diego Lopez paventa possibili cambiamenti nel Bologna

Diego Lopez paventa possibili cambiamenti nel Bologna

Neanche il tempo di lasciare alle spalle la sconfitta contro il Vicenza che il Bologna deve subito tornare in campo, di nuovo al Dall’Ara, per affrontare il Latina ed il tecnico rossoblù Diego Lopez accoglie questa occasione con positività: “Penso sia meglio far passare poco tempo dopo una sconfitta e tornare subito in campo, mi sembra un’opportunità da cogliere a maggior ragione in casa per dimostrare al nostro pubblico che possiamo fare molto meglio di quanto fatto venerdì sera. Capisco che la gente non sia contenta e lo trovo normale quindi non sarà assolutamente un problema giocare in casa: dobbiamo cambiare marcia ed esprimere anche al Dall’Ara il gioco che siamo in grado di fare in trasferta. Si tratta di un problema mentale che va affrontato e risolto“. La sfida contro il Latina sarà la prima di tante senza uno dei nuovi acquisti Nenad Krsticic, il cui campionato è virtualmente già finito: “Mi dispiace molto per il ragazzo così come per gli altri assenti. Sono sempre convinto delle alternative che ho a disposizione e potrei valutare qualche cambiamento. La buona notizia però è che Matuzalem è recuperato. Buchel sta bene e deve ritrovare solo il miglior stato psicofisico. Le assenze mi spingeranno a convocare qualcuno che è stato escluso di recente ma potrei anche decidere di portare due ragazzi della Primavera“. Inevitabilmente lo sguardo va anche a quella panchina traballante alla quale sono già stati accostati i nomi di altri tecnici: “A Bologna è come in tutto il mondo – spiega Lopez – visto che i risultati negativi portano sempre a mettere in discussione anche il buon lavoro fatto. Sono consapevole di questa realtà da anni e l’ho vissuta da calciatore ancora prima che da allenatore ma continuo ad avere fiducia in me stesso e nei miei ragazzi. Per natura tendo ad essere ottimista ed inoltre sono consapevole di quello che va migliorato: le pressioni vanno gestite quando si fa questo lavoro“.

Tornando per un attimo alla sconfitta contro il Vicenza poi il tecnico rossoblù ammette: “Non mi piace perdere ma resto convinto delle scelte che ho fatto e se potessi rigiocare la stessa partita non cambierei nulla perchè le mie scelte erano ponderate e ne ero consapevole. Abbiamo commesso però errori in fase di non possesso e non abbiamo gestito bene la palla ma riguardando la gara ho notato che in inferiorità numerica c’è stato comunque un miglioramento“. Domani però al Dall’Ara arriverà il Latina a proposito del quale Lopez afferma: “Mi aspetto una squadra aggressiva visto che loro sono in un ottimo momento di forma e arrivano da un cambio di guida tecnica che ha portato qualcosa in più. Non sarà facile affrontare un Latina determinato e grintoso ma noi siamo il Bologna e voglio concentrarmi su quello che dobbiamo fare noi. Siamo consapevoli del fatto che la Serie B è un campionato difficile e quando spiegavo che i pareggi non erano da disprezzare mi riferivo proprio a questi momenti in cui purtroppo possono arrivare anche le sconfitte. Domani però sceglierò quelli più convinti e motivati tra i miei ragazzi perchè dobbiamo tornare a vincere subito“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *