Lopez verso Livorno: “Corsa e qualità, così voglio il Bologna”


Domani all’Ardenza, il Bologna affronterà il Livorno di Gautieri. Lopez tiene alta l’attenzione, esalta il gruppo e conferma la bontà del proprio lavoro, senza rivalse

– di Massimo Righi –

Diego Lopez, in conferenza stampa a Casteldebole

Diego Lopez, in conferenza stampa a Casteldebole

Alla vigilia dell’impervia trasferta di Livorno, il mister rossoblù Lopez ha parlato in conferenza stampa pre partita. Gli impegni ravvicinati di Modena e Trapani hanno visto ruotare un po’ di uomini, sia per scelte tecniche, sia per scelte obbligate: “Negli ultimi giorni abbiamo lavorato di più con chi ha giocato meno e fatto recuperare chi ha giocato di più: purtroppo non c’è tempo di prepararsi con il turno infrasettimanale, ci faremo l’abitudine perché capiterà ancora”. La formazione che scenderà in campo all’Ardenza dovrebbe essere scritta, con il rientro di Oikonomou e la conferma di Stojanovic: “Coppola rientra al pelo, come fu per Morleo”. Il Bologna di Lopez è cresciuto, come ha spesso ribadito il tecnico, ma il Livorno è un banco di prova rilevante: “Al di là di chi incontriamo noi dobbiamo fare la nostra partita, ovunque e con chiunque. Loro sono una buona squadra, davanti sono forti ed hanno qualità. Noi dal canto nostro, siamo cresciuti, giochiamo meglio e soprattutto ci muoviamo meglio, ma dovremo lo stesso correre più di loro e far valere la nostra qualità. Possiamo giocare in contropiede ma anche costruire noi il gioco, siamo ben allestiti e sappiamo adattarci alle situazioni. Se dobbiamo migliorare ancora? Certo, soprattutto sul non possesso e sulla qualità di alcuni singoli. Prendete Pasi, non sta giocando ma ha qualità importanti da migliorare, ma lo stesso vale per giocatori come Cacia, Acquafresca e Troianiello”. Lopez, tramite i buoni risultati del Bologna, ha fatto ricredere gli scettici di inizio stagione, ma lui non si toglie nessun sassolino dalla scarpa: “Non sono qui a prendermi rivincite, lo dico sinceramente. Ho sempre creduto nel mio lavoro ed in quello del gruppo, dovevamo uscire dalle difficoltà e l’abbiamo fatto con tempo e fiducia, grazie anche alla bravura del gruppo”. La serie B è un campionato difficile, che Lopez non sottovaluta, anzi: “Ho vissuto per quattro anni la B da giocatore ed ho continuato a seguirlo perché mi piace, ma so che è un campionato lungo, complesso e di buon livello a dispetto di quel che si dice. Guardate il Crotone, è ultimo ma qui fece benissimo anche se noi attraversavamo un momentaccio”. Il tecnico rossoblù inoltre fa luce sui suoi criteri di scelta degli uomini, basati su quello che dice il campo: “Non ho mai puntato solo sugli stessi. Se domani gioca uno, non è perché mi manca un altro, io guardo il campo e le risposte che mi dà, poi è chiaro che alcuni giocano molto più di altri, ma i cambi non si fanno mai solo per necessità ma anche per migliorare”. Riguardo alla gara col Trapani invece, Lopez ha elogiato la reazione dopo il gol subito: “Mi è piaciuto l’atteggiamento avuto dai ragazzi, abbiamo recuperato lo svantaggio con il nostro gioco, un mese fa non l’avremmo fatto. Questo gruppo ha fiducia e crede nei propri mezzi, ci voleva solo un po’ di tempo; è un bel collettivo che sarà pronto anche per affrontare i momenti difficili che arriveranno”. Il recupero di Perez procede: “Non può fare una partita intera o un tempo, ma solo dieci minuti, come Matuzalem all’inizio. Il suo ruolo? Può giocare in mezzo ma può fare anche la mezzala viste le sue caratteristiche. Se possono giocare insieme Perez e Matuzalem? Si. Improta? Servirà ancora un po’ di tempo prima di vederlo, è con noi da poco”. Una parola anche per i tifosi: “Noi vogliamo parlare sul campo, proviamo a farli tornare allo stadio in questo modo tramite i risultati e le prestazioni”. Infine un ricordo di Ingesson: “L’ho affrontato solo una stagione, ero appena arrivato in Italia. Mi dispiace per quello che è successo, era ancora molto giovane”. Domani si gioca; appuntamento alle ore 15 all’Armando Picchi di Livorno.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *