Maietta è sicuro: “Il Bologna deve trovare la svolta”


Il difensore rossoblù Domenico Maietta parla delle prime delusioni stagionali e detta la strada da seguire per il futuro

di Marco Vigarani

Domenico Maietta,  difensore del Bologna

Domenico Maietta, difensore del Bologna

Prosegue la settimana di conferenze stampa a Casteldebole e stavolta tocca a Domenico Maietta presenarsi davanti ai cronisti. Il leader designato della difesa rossoblù è tornato in campo a Perugia dopo un infortunio muscolare e inizia parlando proprio delle sue condizioni fisiche: “Non sono al massimo anzi credo di non superare il 50-60% delle mie potenzialità. Devo crescere soprattutto dal punto di vista della condizione atletica e posso farlo soltanto allenandomi bene. A Perugia ho chiesto a Paez di aiutarmi a fare quello che ancora non mi riesce e lo ringrazio. Magari ha fatto qualche errore ma è un ragazzo intelligente e sono certo che migliorerà“. Restando in argomento si continua a parlare dell’esordio con sconfitta in terra umbra a proposito della quale Maietta dice: “Secondo me abbiamo giocato bene per almeno settanta minuti anche se, come con L’Aquila, non siamo stati in grado di reagire dopo lo svantaggio immeritato. Non parlerei però di nervosismo quanto piuttosto di ingenuità dovuta al fatto che siamo una squadra nuova ancora tutta da assemblare e che comunque era la prima partita. Dobbiamo arrivare al più presto ad un punto di svolta“.

Sollecitato a spiegare meglio il concetto, spiega poi: “Dobbiamo fare il nostro gioco senza subire troppo quello altrui e soprattutto ottenere dei risultati che ci consentano di lavorare con maggiore serenità. Anche a costo di giocare più da squadra di provincia. So che anche i nostri tifosi aspettano ormai da tempo di festeggiare una vittoria e ognuno di noi dovrà fare il massimo per raggiungere questo obiettivo già a partire dalla sfida contro l’Entella“. Ecco quindi l’analisi data dal difensore a proposito della prossima gara: “In teoria loro non sono una formazione irresistibile ma hanno sicuramente individualità di spessore come Sansovini o Rinaudo. Sarà comunque una partita completamente diversa dall’esordio visto che l’Entella ci aspetterà permettendoci di fare il nostro gioco e cercando di punirci sulle ripartenze“. La chiusura del calciomercato ha ufficialmente reso Maietta il veterano della difesa di Lopez affidandogli anche il ruolo di tutor dei tanti giovanissimi compagni e a proposito di questo tema egli dice: “Sinceramente io sono un tipo pignolo e voglio sempre migliorarmi per poi aiutare i miei compagni. Sono pronto a prendermi le mie responsabilità anche insieme ad altri giocatori esperti come Morleo e Garics che non credo risentano affatto della retrocessione a livello psicologico“. L’ultimo pensiero è per il tema bollente della cessione del club a proposito del quale però l’ex difensore del Verona dichiara: “Noi nello spogliatoio non ci pensiamo. Ci limitiamo a fare il nostro lavoro durante la settimana e ad impegnarci al massimo“.

A margine della conferenza stampa è stato poi presentato ufficialmente il nuovo co-sponsor Più Energia che ha siglato un accordo annuale con il Bologna che segna l’esordio del brand nel mondo del calcio dopo aver partecipato ad altre esperienze sportive.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *