Mancosu, ora servono i tuoi gol


Il Bologna ha bisogno dei gol di Matteo Mancosu, finora ancora a secco. Nella speranza che ritrovi la vena del bomber, l’attaccante potrebbe seguire le orme di Bucchi, 5 gol di cui 3 decisivi nel 2008: alla fine fu serie A

– di Massimo Righi –

Matteo Mancosu non ha ancora segnato con la maglia rossoblù del Bologna

Matteo Mancosu non ha ancora segnato con la maglia rossoblù del Bologna

Nel mercato di gennaio, il Bologna ha operato parecchio sul mercato per di dotarsi di uomini funzionali a conseguire con maggior sicurezza la tanto agognata promozione. Per garantire più gol a un attacco che alla fine del girone d’andata aveva segnato soltanto 11 gol su 30 (Cacia 7, Acquafresca 3, Improta 1), Pantaleo Corvino ha pensato di puntare su uomini con il gol addosso come Mancosu e Sansone. Ma se da quest’ultimo sono arrivati 3 gol, per quanto riguarda Mancosu il Bologna è ancora in debito. Dal suo arrivo infatti, l’attaccante sardo non ha ancora segnato, giocando 7 partite di cui 3 da titolare, per un totale di 346’ totali. Le cifre denotano un’involuzione rispetto allo score in Sicilia, nonostante le attenuanti del minutaggio relativamente basso, del cambio radicale di piazza, delle differenti aspettative e della nuova realtà in cui abituarsi.

Matteo Mancosu veniva da 19 presenze e 10 gol nel campionato attuale disputato fino a dicembre con il Trapani, pertanto riesce difficile credere che il bomber di Cagliari abbia di colpo perso il suo fiuto del gol, peraltro dopo essere stato il capocannoniere della scorsa serie B con 26 reti. Se ne sono dette di ogni sul suo conto, come il fatto che a Trapani giocassero tutti per lui, che la maggior pressione della piazza felsinea si stia facendo sentire, oltre al fatto che si pesti i piedi con Cacia e via discorrendo. Può essere tutto vero, ma è necessario ricordare che un ragazzo che in due anni ha segnato 36 reti in una squadra qualitativamente inferiore al Bologna, non possa essersi smarrito tutto d’un tratto. Certamente i fattori relativi al passaggio in Emilia possono condizionare una stagione ma non di certo comprometterla. Finora però Mancosu ha fatto parlare di sé per i gol falliti, uno a Cittadella e i due (soprattutto uno) con il Carpi. Serve un cambio di rotta. Con la squalifica di Cacia per la vicenda agli sms, l’ex trapanese ha l’occasione per guidare da prima punta l’attacco rossoblù e lasciare il segno a partire dall’impegno di sabato a Brescia.

C’è un parallelo curioso dall’ultima promozione in A dei rossoblù nel 2008. Il Bologna a caccia di gol sul mercato, a gennaio prelevò Cristian Bucchi dal Siena via Napoli, che segnò 5 reti in 19 partite risultando decisivo a Rimini, con lo Spezia e con il Cesena. L’attaccante romano fu determinante in quelle occasioni, ma come dimostrano le statistiche non segnò di certo a raffica, rivelandosi funzionale. Bucchi non veniva da un’eredità di 36 reti nell’ultima stagione e mezzo e proprio per questo a Mancosu non si chiede la luna ma ci si aspetta qualcosa di più di quanto fece Bucchi, che fu decisivo in 3 occasioni e diede il suo contributo al ritorno in A. Corvino e il Bologna hanno puntato su Mancosu con grande fiducia, ora è il momento di ricambiare (e Bucchi era in prestito…).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *