Mancosu: “Spero di vedere tanti tifosi allo stadio sabato”


Grande entusiasmo nel pomeriggio per Matteo Mancosu, che in un negozio di elettronica alla periferia della città, ha firmato autografi e consegnato biglietti ed abbonamenti ai tifosi

– di Massimo Righi –

Mancosu al lavoro questo pomeriggio

Mancosu al lavoro questo pomeriggio

Nel pomeriggio di oggi, presso il negozio “Luca Elettronica” in via Emilia Levante, il neo attaccante del Bologna Matteo Mancosu ha firmato autografi, consegnato biglietti e abbonamenti e posato per tantissime foto assieme ai tifosi rossoblù. Il giocatore ha richiamato la presenza soprattutto dei più giovani appassionati del Bologna, alcuni arrivati in gruppo, altri accompagnati dai genitori. Nel contesto dell’esercizio, inusuale per un professionista del calcio, c’è stato anche il tempo per rilasciare qualche battuta: “Vengo da una realtà ben diversa, essere qui ed avere sotto gli occhi lo stemma del Bologna ogni giorno è emozionante – riguardo la sua presenza dietro al bancone a firmare autografi ed a rilasciare abbonamenti, ha poi aggiunto – E’ stata una bellissima esperienza e sono molto contento che abbiano partecipato così tanti tifosi, ma spero di vederne molti di più allo stadio sabato contro il Pescara”. L’effetto Mancosu di questo pomeriggio ha anche avuto i suoi frutti, perché sono stati venduti circa un centinaio di biglietti in vista della partita di sabato, a cui vanno sommati una ventina di abbonamenti sottoscritti, il tutto in circa mezzora. Inevitabile quindi, un accenno al prossimo impegno in campionato: “Il Pescara? È una squadra da rispettare, sa rendersi pericolosa soprattutto sugli esterni, perciò starà a noi contenerli e ripartire, cercando d’imporre il nostro gioco. Di certo dobbiamo stare attenti e guardarci da uomini come Politano, Pasquato e Bjarnason. Contro il Pescara ho già giocato due volte e lo troverò di nuovo di fronte domenica. L’ultima volta ho fatto un gol bello è vero, ho controllato il pallone dopo un lancio lungo e ho calciato potente e preciso in porta. Indosserò la maglia numero 10? Si, è una maglia gloriosa ed importante, indossata da campioni che sapevano fare la differenza. Domenica sarà una grande emozione, non ho mai giocato davanti a 20mila persone”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *