Marquez domina in USA, Dovizioso doma Rossi


Vittoria per Marquez in Texas per la seconda tappa della MotoGP mentre la Ducati di Dovizioso arriva seconda tenendo a bada Valentino Rossi che comanda la classifica. Bravo Iannone, quinto

– di Marco Vigarani –

Selfie sul podio per Marquez, Dovizioso e Rossi (ph. Twitter)

Selfie sul podio per Marquez, Dovizioso e Rossi (ph. Twitter)

Con una gara di ritardo, Marc Marquez ha fatto capire di non aver alcuna intenzione di cedere la corona di re della MotoGP a maggior ragione facendosi forte non avendo mai conosciuto la sconfitta in carriera su sei piste percorse negli USA. La gara del pilota spagnolo su Honda è stata praticamente perfetta e dominata già dal quinto giro e spesso anche con ampio margine sugli inseguitori che intanto si sono dati battaglia in una sfida avvincente. Nello specifico hanno combattuto per il secondo gradino del podio Andrea Dovizioso e Valentino Rossi con la Ducati Desmosedici che, dopo un primo duello anche duro, ha infine domato la fame di rivincite del veterano su Yamaha. La Rossa di Borgo Panigale infatti ha riscattato un weekend difficile confermando, dopo l’exploit del Qatar, di avere ampi margini di miglioramento su cui lavorare non solo con un Dovizioso apparso intelligente e coraggioso ma anche con Iannone che ha concluso la gara con un ottimo quinto posto. Valentino Rossi invece ha cercato di tenere il passo della Ducati ma non è riuscito nel suo intento e, nonostante la leadership nella classifica generale, al termine della corsa non ha nascosto il suo disappunto frutto di impotenza. Al quarto posto si è invece classificato lo spagnolo Lorenzo su Yamaha.

Al termine il vincitore Marquez ha ammesso: “Sapevamo di poter fare bene ma non pensavo che potessimo essere già così forti ma sono contento di aver fatto bene e recuperato punti in classifica“. Gioia evidente e giustificata invece per il ducatista Dovizioso: “Sono stanco ma contento – ha detto – perchè lottare con Valentino è sempre speciale ed abbiamo entrambi rischiato anche qualcosa in staccata. Siamo qui per lottare contro tutti quelli che ci possono stare davanti ad ogni gara e nel corso del weekend siamo cresciuti molto“. Infine parola a Rossi che ha evidenziato delusione: “Avrei voluto battere Dovizioso ma io avevo dei problemi e lui era più veloce. Sono contento di essere primo in classifica ma ora conta il giusto. Questa pista per noi era difficile e penso potremo fare meglio su altri tracciati“.

Classifica piloti

Rossi 41; Dovizioso 40; Marquez 36; Iannone 27; Lorenzo 26; Smith, Crutchlow 18; Espargaro 13; Pedrosa, Petrucci 10; Vinales 9; Espargaro 7; Hernandez 6; Aoyama, Barbera 5; Hayden, Redding 3; Miller 2; Bautista 1.

Classifica squadre

Yamaha 41; Ducati 40; Honda 36; Suzuki 13; Aprilia 1.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *