Martino: “Sono un coach normale. Stare qui è diverso”


Antimo Martino, nuovo coach della Fortitudo Bologna, è stato presentato ieri al PalaDozza. L’ex ravennate ha firmato per due anni con opzione per il terzo

– di Calogero Destro –

Antimo Martino, nuovo allenatore della Fortitudo Bologna (ph.Resto del Carlino)

So che stare qua è diverso, ma io sono una persona semplice ed equilibrata e voglio rimanere me stesso anche in un contesto cui non sono abituato, perché se lo faccio poi rendo meglio anche come allenatore“. Parola di Antimo Martino, nuovo allenatore della Fortitudo Bologna, a cui si è legato con un contratto di due anni con opzione per il terzo.  L’ex ravennate, che nella scorsa stagione ha battuto i biancoblù per tre volte su tre (Coppa Italia e rimonta dal -28  in campionato compresi), è stato presentato nel pomeriggio di ieri nella sala stampa del PalaDozza. “Ringrazio Carraretto e Pavani – ha esordito il tecnico di Isernia – spero di ripagarli nel tempo della loro fiduciacercando di riportare alla Fortitudo quello che ho fatto a Ravenna”. Chiare le indicazioni sulla squadra e sulla linea di mercato da seguire, partendo dalla scelta degli americani, non proprio azzeccatissima negli ultimi due anni: Gli americani sono importanti e bisogna evitare i rischi, serve andare su qualcuno che abbia già esperienze in Italia o in Europa – spiega l’ex Virtus Roma – l’idea è avere una guardia e un cinque americani, ma il mercato Usa è molto ampio, quello degli italiani meno, e se fatichiamo a trovare quelli giusti per gli altri ruoli le strategie possono cambiare. Voglio gerarchie più chiare e definite, nella mia idea c’è una maggiore accettazione dei ruoli e delle gerarchie stabilite“.

Nove stagioni (dal 2005 al 2014) come vice-allenatore della Virtus Roma. Poi l’approdo a Ravenna negli ultimi quattro campionati, con una semifinale di playoff e la finale di Coppa Italia, chiusasi, però, con una sconfitta.  Adesso il grande salto, in una piazza esigente, ma che il “normalizzatore” Martino, dopo gli uragani Boniciolli e Pozzecco, spera di poter conquistare grazie al gioco fluido ed esaltante visto a Ravenna: “Oggi è importante pensare a costruire la squadra; ovvio che chi allena la Fortitudo ha grande pressione. Playoff o promozione diretta? Firmerei subito per essere promosso in serie A anche ai playoff”.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *