Masina: “Sono a casa, non mi interessa il mercato”


Oggi in conferenza stampa si è presentato Adam Masina che ha parlato dell’annata passata, delle aspettative per il futuro e smorzato le voci di mercato su di lui

– di Marco Vigarani – 

Adam Masina in conferenza stampa

Adam Masina in conferenza stampa

Esaurite per il momento le presentazioni di nuovi acquisti, oggi è toccato ad Adam Masina presentarsi davanti ai microfoni per parlare con i media e le sue riflessioni sono partite dalla stagione scorsa: “Non mi aspettavo quello che è successo – ha detto – ma è stata un’annata bellissima a livello personale resa ancora più speciale dal raggiungimento della Serie A che era l’obiettivo di tutto il gruppo. Dallo scorso settembre ho iniziato a capire di avere qualcosa da dare alla squadra e sono contento di esserci riuscito“. Subito dopo il giovane rossoblù ha guardato al futuro e spiegato: “Per me la Serie A è un salto nel buio anche se so che dovrò confrontarmi con avversari superiori dai quali cercherò di rubare sempre qjalche trucchetto che mi aiuti a crescere. Ho sposato la cultura del lavoro e sapendo che l’anno della riconferma è ancora più difficile non posso fare altro che impegnarmi ancora di più. Mi piace ad esempio riguardare tutte le partite per capire cosa avrei potuto fare diversamente“.

Masina poi ha parlato di mercato regalando a tutti i tifosi rossoblù un pensiero che li rincuorerà: “Se girano voci su di me vuol dire che c’è stima di quello che faccio, ma non so nulla di richieste da parte di altre squadre e non mi interessano neanche. Sono a casa e sto benissimo qui“. Guardando poi al gruppo che sta nascendo nel ritiro di Castelrotto egli ha affermato: “Nessuno è arrivato per imporre la propria leadership ed è meglio così perché credo che questo sia un valore che emerge in modo spontaneo come accaduto lo scorso anno con Matuzalem“. Non si può poi evitare di parlare dei fatti di ieri pomeriggio: “Provo grande dispiacere per chi è rimasto coinvolto suo malgrado negli scontri. Sono cose che non vorrei mai vedere ma che fanno parte del mondo del calcio“. Infine Masina parla del suo passato da attaccante rivelando però anche un sogno per il futuro: “Quando giocavo davanti ero una boa che giocava molto per la squadra. Col tempo mi piacerebbe vestire la maglia della Nazionale: è un sogno come quello della Serie A“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *