Messi e Ronaldo, il testa a testa dei record


Messi e Ronaldo lottano per il record di gol in Champions League. Raggiunto Raul, i due fuoriclasse ridisegneranno l’orizzonte delle marcature della competizione

– di Massimo Righi –

Raul Gonzalez Blanco, ha segnato 71 reti in Champions League

Raul Gonzalez Blanco, ha segnato 71 reti in Champions League

Ci sono due campioni che stanno lottando per un record, sono Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Non proprio due sconosciuti. Ieri sera la Pulga del Barcellona ha segnato due reti all’Ajax, raggiungendo così nella classifica dei marcatori di sempre della Champions League, niente meno che Raul Gonzalez Blanco, ex centravanti del Real Madrid, a quota 71 gol. I 27 anni di Messi fanno realisticamente immaginare che il record dell’ex madridista verrà abbondantemente superato e fissato a ben più elevate vette.

Ma Messi non è l’unico giocatore in grado di raggiungere cifre importanti, reti dopo reti. Perché anche il campionissimo del Real Madrid Cristiano Ronaldo, ha segnato 71 reti. A onor del vero c’è chi dice 70, in quanto una delle sue marcature è stata siglata in un preliminare della competizione. A sollevare il dubbio sulla questione ci ha pensato la stessa UEFA, che nelle statistiche ufficiali sul proprio sito assegna 71 reti al portoghese, ma nel Twitter ufficiale celebra solo l’argentino per il traguardo raggiunto lasciando qualche sospetto a riguardo.

Alla fine dei conti anche Ronaldo, ben presto, supererà Raul e si disputerà la testa della speciale classifica con il rivale sudamericano. Attenzione però, perché il fuoriclasse del Real avrà meno anni davanti a sé per lottare per questo obiettivo, in quanto ha due primavere più di Messi (29) e verosimilmente, potrebbe risentire di questo fattore alla lunga. Nel frattempo però, visto che il viale del tramonto pare ancora lontano per entrambi, il testa a tesa è tutto da seguire.

Nella graduatoria dei goleador di Champions ci sono ovviamente nomi eccellenti, alcuni già ritirati, mentre altri possono ancora migliorare il proprio score. Ecco la classifica dei primi posti fino a quota 40, dove si può notare come proprio chi è intorno a quella quota ed è ancora in attività, possa ancora scalare alcune posizioni (in neretto gli italiani):

71  Raul Gonzalez Blanco,  Lionel Messi,  Cristiano Ronaldo

60  Ruud Van Nistelrooy

59  Andrij Shevchenko

51  Thierry Henry

50  Filippo Inzaghi

49  Alfredo Di Stefano

47  Eusebio

44  Alessandro Del Piero

43  Didier Drogba

42  Zlatan Ibrahimovic

41  Karim Benzema

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *