Milano si illumina per la Champions: stasera Real-Atletico


Stasera la finale di Champions League a Milano tra Real e Atletico Madrid: un evento attesissimo. Simeone vuole riscattare la sconfitta del 2014

– di Marco Vigarani –

Diego Simeone è a caccia della sua prima Champipns League (ph. Zimbio)

Diego Simeone è a caccia della sua prima Champipns League (ph. Zimbio)

Sta per calare il sipario sul calcio europeo almeno a livello di club e l’ultimo atto andrà in scena stasera allo Stadio Meazza di Milano con un’attesissima finale di Champions League. Certamente sarebbe stato più allettante poter avere una rappresentante italiana a contendersi la coppa più importante del Vecchio Continente, ma la sfida in famiglia tra Real e Atletico Madrid ha comunque attirato l’attenzione di tutti. Il derby della capitale spagnola andrà in scena alla Scala del Calcio in una rivincita della finale del 2014 allora vinta dai Blancos durante i tempi supplementari. Oggi però l’Atletico vuole prendersi la sua prima Champions League dopo anni di crescita convincente che lo hanno portato ad insidiare il duo Barcellona-Real ai vertici della Liga. Le due sfidanti sono uscite sconfitte dalla sfida a tre con i blaugrana in campionato ma stasera avranno la grande occasione di concludere la stagione nel modo migliore. Per i tanti tifosi ed appassionati non sarà una semplice partita di calcio ma una vera e propria sfida tra filosofie di gioco diametralmente opposte: il bello stile predicato dal Real Madrid e da sempre espresso dal suo tecnico Zidane affrontano la caparbietà e la brutale pragmaticità dell’Atletico di Simeone. Difficile pensare che stasera si possa vedere una bella partita in senso assoluto, ma sicuramente non mancheranno intensità ed agonismo per merito proprio dei Colchoneros che fanno di ogni gara una battaglia. Per l’occasione, Milano si è tirata a lucido proponendo eventi collaterali ed ospiti di alto livello per accompagnare verso il fischio d’inizio le migliaia di tifosi che hanno generato diverse decine di milioni di euro di indotto per la città.

Esordio in panchina positivo per Zinedine Zidane, il suo Real ha battuto 5-0 il Deportivo

Zidane guida il suo Real Madrid nel derby con i Colchoneros

Nelle dichiarazioni prepartita dei due tecnici prevale un senso di malcelata prudenza anche se Simeone è sicuramente più spavaldo nel dire: “Non credo che nessuna delle due squadre in campo cambierà molto. Noi siamo diversi da due anni fa, ma la struttura e la forma sono le stesse. Probabilmente, visto che ha più qualità, inizialmente il Real farà più gioco ma credo che la presenza di Casimiro sia più importante di quelle di Bale e Ronaldo. Chi prenderà la supremazia del centrocampo potrà fare la gara“. Dall’altra parte invece Zidane, che si gioca la conferma sulla panchina del Real, ha dichiarato: “I nostri valori sono sempre gli stessi: unità, impegno, solidarietà coi compagni. E poi ovviamente sappiamo mettere in campo la nostra qualità. Prima difendere poi attaccare ma soprattutto dovremo correre tanto“. Passando alle formazioni, l’unica assenza sarà quella di Varane per il Real che ha invece recuperato Ronaldo dopo il problema fisico riscontrato martedì mentre invece l’Atletico sarà al completo. Il 4-3-3 di Zidane contro il 4-2-3-1 di Simeone ma anche una bella sfida tra portieri che probabilmente ad inizio carriera non si sarebbero mai aspettati di poter essere stasera i titolari di una finale di Champions League.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Ronaldo. All.: Zidane.
Atletico Madrid (4-2-3-1): Oblak; Juanfran, Godin, Gimenez, Filipe Luis; Augusto, Gabi; Saul, Griezmann, Coke; Torres. All.: Simeone.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *