Mondiali Russia 2018, ecco la svolta epocale. Infantino: “Utilizzeremo la Var”


Le parole del presidente della Fifa Gianni Infantino in merito all’utilizzo del Video Assistant Referee ai Mondiali di Russia 2018

– di Tiziano De Santis –

Gianni Infantino, presidente Fifa (ph. Zimbio.com)

Dopo l’ormai certo avvento della Var sui terreni di gioco della Serie A nella prossima stagione di campionato, ecco tuonare le parole di Gianni Infantino circa l’utilizzo della moviola in campo ai Mondiali 2018. Il presidente Fifa, infatti, nel corso del 67esimo congresso della Conmebol (la confederazione sudamericana), tenutosi a Santiago del Cile, ha espresso la volontà di introdurre la tecnologia in aiuto dei direttori di gara in occasione della prossima Coppa del Mondo: “Utilizzeremo il video-arbitraggio durante Russia 2018 perché fino a ora abbiamo avuto feedback soltanto positivo“. I test sul Video Assistant Referee, già avviati in molti match amichevoli tra nazionali, continueranno in attesa di Russia 2018. L’Italia ha già avuto modo di conoscere da vicino i metodi del nuovo sistema di aiuto-arbitraggio: ad essere scelte come prova di efficienza della Var furono, infatti, per gli azzurri, le gare contro Francia e Germania. Proprio I Bleus di Didier Deschamps, inoltre, si trovarono ad esser “penalizzati” dalla moviola in campo nella partita contro la Spagna di Julen Lopetegui, quando la tecnologia assunse il ruolo di protagonista assoluto aiutando il direttore di gara ad annullare un gol a Griezmann e a convalidare la successiva rete di Deulofeu, pescato da Jordi Alba in posizione irregolare secondo il guardalinee, ma evidentemente regolare secondo la ricostruzione istantanea della Var.
I Mondiali di Russia 2018 saranno resi affascinanti da un lato dalle giocate, dai numeri e dalle prestazioni delle Nazionali coinvolte, e passeranno alla storia, dall’altro, come la prima competizione calcistica tra Selezioni supportata dal sostegno del Video Assistant Referee, la cui ufficialità assume la forma di una vera e propria svolta epocale nel mondo del calcio. C’è chi pensa che in tal modo lo sport più seguito nel panorama Europeo e non solo venga snaturalizzato per via di una fallibilità umana ormai superata grazie all’avvento della tecnologia, ma bisogna anche ammettere che quest’ultima fungerà da aiuto ai direttore di gara solo in occasione di quelle decisioni che potrebbero compromettere il risultato dell’incontro in questione, come un rigore, un’espulsione o un gol fantasma. Mica male pensando, ad esempio, a quanto successo al Bernabeu nella gara di ritorno dei quarti di finale di Champions tra Real Madrid e Bayern Monaco.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *