Montreal Impact, che flop! Dalla semifinale all’esclusione dai playoff


Stanotte è stata certificata l’esclusione dai playoff MLS dei Montreal Impact. Un fallimento per la squadra di Saputo che l’anno scorso arrivò in semifinale

– di Marco Vigarani –

Ora tocca al Bologna il compito di restituire il sorriso a Joey Saputo visto che i suoi Montreal Impact sono stati protagonisti di una stagione fallimentare. Fatte le dovute proporzioni, la delusione derivante dall’esito dell’annata del club canadese può essere nettamente superiore a quella per la scialba annata 2016/17 dei ragazzi di Donadoni.

Montreal Impact fuori dai playoff MLS 2017: che delusione per Saputo (ph. Toronto Sun)

Nel 2016 infatti coach Biello aveva condotto i suoi Impact ad un passo dalla gloria venendo sconfitto soltanto nella finale di Eastern Conference dai terribili cugini di Toronto ed i tifosi del Quebec avevano sperato in un ulteriore passo avanti. Ad alimentare in parte questi sogni di grandezza anche lo stesso presidente Saputo con la conferma di un piano pluriennale per puntare al titolo che però in questa stagione ha subito un brusco stop. A due giornate dal termine della stagione regolare infatti i Montreal Impact sono ufficialmente esclusi dai playoff 2017 a causa delle sette lunghezze da recuperare sui New York Red Bulls, margine incolmabile. In questo momento quindi i ragazzi di Biello sono la settima realtà della Eastern Conference e la quindicesima dell’intera competizione nonostante la presenza in rosa di Ignacio Piatti che ha messo a segno finora 17 gol posizionandosi al quarto gradino in classifica marcatori.

L’avvio di stagione era stato a dir poco zoppicante con due sole vittorie nelle prime dieci giornate ma l’arrivo dal Bologna di Blerim Dzemaili aveva raddrizzato il timone facendo sperare in una pronta riscossa: mai speranza fu più vana visto che nelle ultime settimane sono arrivate ben sette sconfitte su otto gare a certificare il fallimento della stagione. Il mancato tesseramento di Alberto Gilardino dopo una settimana di prova era stato il campanello d’allarme definitivo di un club che in fondo sapeva già di non poter ambire ad un posto nei playoff e dal prossimo inverno probabilmente sarà varata una rivoluzione a partire dall’addio a coach Piatti che potrebbe essere sostituito con Alessandro Nesta, ex stella del calcio italiano compagno di Di Vaio proprio in Quebec a fine carriera ed ora allenatore dei Miami FC dominatori della stagione 2017 in NASL.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *