Moretti in gol, Loviso retrocede in Serie D


L’unico gol del weekend per gli ex rossoblù in Italia arriva dal difensore granata Moretti mentre invece escono delusi dal campo Loviso, Casini e Giannone in Lega Pro

– di Marco Vigarani –

Emiliano Moretti festeggia la sua seconda rete stagionale (ph. Zimbio)

Emiliano Moretti festeggia la sua seconda rete stagionale (ph. Zimbio)

Si è conclusa anche la Serie A con un’ultima giornata ricca di gol: solo uno però porta la firma di un ex rossoblù. Si tratta del difensore Emiliano Moretti, in forza al Torino, che si è tolto la soddisfazione di infilare la palla in rete nel 5-0 con cui i granata hanno demolito il Cesena nel quale ha comunque giocato una buona gara l’ex di turno Mudingayi. Titolare ma senza segnare anche Gilardino ma hanno brillato per determinazione anche i palermitani Terzi e Maresca mentre ha cercato senza fortuna la via del gol da subentrante l’uruguiano Laxalt, in forza al Genoa. Tra le note negative si segnala la conclusione di un intero campionato di Serie A senza segnare alcun gol per Bianchi dell’Atalanta che fra poche settimane dovrebbe tornare a Bologna ma anche la stagione senza presenze in giallorosso per l’ex portiere titolare rossoblù Curci: per lui soltanto cinque gare osservate dalla panchina.

Massimo Loviso, regista del Gubbio (ph. Gubbio)

Massimo Loviso, regista del Gubbio (ph. Gubbio)

Segnalata l’assenza dal campo degli ex rossoblù rimasti attivi in Serie B tra playoff e playout (Rubin, Pasquato, Di Gennaro e Manfredini), possiamo scendere direttamente in Lega Pro dove non incontriamo alcun goleador ma alcuni verdetti importanti. Possono sicuramente sorridere Grandi del Monza e Gerevini dell’Ischia Isolaverde che hanno superato il test finale dei playout e quindi mantengono la categoria. Sogna addirittura invece la Serie B il Como di capita Ardito che ha vinto ai calci di rigore ed accede alla finale playoff contro il Bassano che invece ha eliminato, sempre dopo la lotteria dagli undici metri, la Reggiana in cui Giannone non è stato convincente. Il maggior dramma sportivo però riguarda il Forlì di Casini ed il Gubbio di Loviso che a causa di due pareggi concludono i playout con la retrocessione in Serie D: in particolare si segnala la delusione per il centrocampista autore in stagione di ben 12 gol.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *