Mourinho verso l’esonero, Leicester e Vardy nella storia


Perde ancora il Chelsea e Mourinho adesso rischia grosso mentre in vetta pareggiano Arsenal e City consentendo ad uno straordinario Leicester di avvicinarsi grazie al bomber Vardy

– di Marco Vigarani –

Jamie Vardy del Leicester sale a quota 12 gol stagionali (ph. Zimbio)

Jamie Vardy del Leicester sale a quota 12 gol stagionali (ph. Zimbio)

La nuova stagione di Premier League continua a regalare ad ogni turno successi e delusioni ma comunque sempre grandi sorprese tanto in positivo quanto in negativo. Appartiene al primo gruppo lo strepitoso Leicester di Claudio Ranieri che ha vinto 2-1 sul Watford grazie alla dodicesima rete in altrettante giornate di Jamie Vardy che, alla sua seconda esperienza nella massima divisione britannica, a 28 anni sta rubando la scena a tutti gli altri ben più blasonati attaccanti. Capocannoniere con ampio distacco (gli inseguitori sono appena a quota 7), egli è andato a segno per la nona gara consecutiva e si è portato ad un solo passo dallo storico record detenuto dall’olandese Van Nistelrooy. Il piccolo club affidato alle cure dell’esperto tecnico italiano si conferma secondo in classifica alle spalle della coppia City-Arsenal che ha clamorosamente rallentato accontentandosi del pareggio rispettivamente contro il fanalino di coda Aston Villa (0-0) ed il combattivo Tottenham (1-1). Ai piani alti hanno fatto punteggio pieno sia lo United sconfiggendo 2-0 il West Bromwich che il Southampton che ha superato di misura la sfida sul campo del Sunderland mantenendosi in contatto con il West Ham che non è andato oltre il pareggio per 1-1 contro l’Everton.

Roman Abramovich sta valutando l'esonero di Mourinho (ph. Zimbio)

Roman Abramovich sta valutando l’esonero di Mourinho (ph. Zimbio)

Passando alle sorprese negative si può iniziare dal primo ko del Liverpool di Klopp che ha subito a domicilio una dura lezione di calcio e soprattutto di mentalità dal Crystal Palace, capace di rimontare dallo svantaggio (a segno l’ex interista Coutinho) fino al 2-1 finale. Ora i Reds sono stati raggiunti dai concittadini dell’Everton a quota 17 punti al settimo posto in classifica. Sarebbe sicuramente molto più sollevato in medesima posizione invece Jose Mourinho che ha visto il suo Chelsea crollare nuovamente stavolta per 1-0 in casa dello Stoke. Per il tecnico lusitano, squalificato ed assente dallo stadio, è stata fatale una rete di Arnautovic che si è così vendicato della scarsa considerazione ottenuta nel 2009/10 all’Inter. Con sette sconfitte in Premier e tre ko consecutivi alle spalle, c’è grande attesa e curiosità per scoprire quale sarà la decisione maturata dal presidente Abramovich in merito al destino di Mourinho che in carriera è stato esonerato solo in un’altra occasione proprio dal magnate russo. Per completare l’esame della situazione del campionato inglese, vanno infine segnalate nella parte bassa della classifica le due preziose vittorie del Newcastle e del Norwich rispettivamente ai danni di Swansea e Bournemouth.

Risultati
Bournemouth-Newcastle 0-1
West Ham-Everton 1-1
Leicester-Watford 2-1
Norwich-Swansea 1-0
Sunderland-Southampton 0-1
Manchester United-West Bromwich 2-0
Stoke City-Chelsea 1-0
Aston Villa-Manchester City 0-0
Liverpool-Crystal Palace 1-2
Arsenal-Tottenham 1-1

Classifica
Manchester City, Arsenal 26; Leicester 25; Manchester United 24; Tottenham, West Ham 21; Southampton 20; Crystal Palace 19; Everton, Liverpool 17; Watford, Stoke City 16; West Bromwich 14; Swansea 13; Norwich 12; Chelsea 11; Newcastle 10; Bournemouth 8; Sunderland 6; Aston Villa 5.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *