Moviola: Bologna in dieci dopo mezz’ora


Manganiello non infierisce su un Bologna sotto di due gol e già in inferiorità numerica e lascia i cartellini nel taccuino

– di Federica Trerè –
Gianluca Manganiello

Gianluca Manganiello

Dopo appena dieci minuti il Vicenza si trova in vantaggio grazie a un gol di Moretti su calcio di punizione. Non ci sono dubbi: la punizione c’è, il fallo di Krsticic su Cocco, una ginocchiata sulla gamba dell’attaccante veneto, è netto.

Passano pochi minuti e Bessa (Bol.) si fa ammonire pestando energicamente il piede di Cocco invece di andare sul pallone. Il centrocampista rossoblu non è in partita e al 33′ si guadagna il secondo giallo falciando duramente Giacomelli a centrocampo. Viene espulso per doppia ammonizione e il Bologna rimane in dieci.
Gli altri ammoniti della gara sono Di Gennaro (Vic.) per un duro scontro con Mancosu a centrocampo e Buchel (Bol.) per un fallo ai danni di Sbrissa sulla trequarti. Il direttore di gara non influisce sul risultato finale, anzi, si trova sempre vicino all’azione, ma grazia i rossoblu in diverse occasioni, utilizzando il richiamo verbale invece dei cartellini: al 44′ 1T Gastaldello per un duro intervento su Cocco, al 32′ 2T Laribi per aver allontanato il pallone dopo aver commesso fallo su Sbrissa e al 35′ Buchel, ammonito appena due minuti prima, per un fallo su Sbrissa.
Male l’assistente Peretti che al 26′ del primo tempo segnala rimessa dal fondo e non calcio d’angolo su un cross di Mbaye che, invece, era stato deviato dal vicentino Garcia (prima di vedere un corner il Bologna dovrà aspettare il 14′ del secondo tempo). Altro errore dell’assistente al 9′ della ripresa quando non segnala un fuorigioco pericoloso del Vicenza.
Voto: 6 (Peretti: 5)
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *