Moviola: Bologna sfavorito dalle decisioni arbitrali


Tanti episodi dubbi e una direzione di gara poco equilibrata che favorisce la squadra di casa

– di Federica Trerè –

Piero Giacomelli della sezione di Trieste

Al 29’ del primo tempo sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa, l’arbitro Piero Giacomelli annulla una rete di Domenico Maietta, lasciando ai bolognesi per pochi secondi l’illusione del pareggio. Corretto, tuttavia, non convalidare il gol dal momento che Maietta si trovava in evidente posizione di offside.

Al 42′ episodio decisamente dubbio in area di rigore dell’Atalanta per un fallo di Andrea Masiello sul rossoblù Emanuele Giaccherini. Ci poteva stare il calcio di rigore a favore del Bologna.

Al 46′ sull’azione che porta al secondo gol dell’Atalanta c’è un fallo piuttosto evidente di Mauricio Pinilla ai danni del difensore del Bologna Domenico Maietta che però non viene fischiato dal direttore di gara. Un nuovo errore arbitrale che peggiora ulteriormente la corsa del Bologna verso la rimonta.

Altro episodio dubbio al 31’ della ripresa quando Alejandro Gomez cade in area rossoblù dopo un contatto con Daniele Gastaldello ed il direttore di gara Piero Giacomelli accorda il calcio di rigore ammonendo contestualmente il bolognese. Il difensore Gastaldello sembra andare sul pallone ma colpisce anche i piedi dell’avversario e si aiuta con un gomito largo nel contrasto.

Oltre appunto al rossoblù Gastaldello vengono ammoniti Pinilla (43 minuto del primo tempo) e Luca Rizzo (7 minuto del secondo tempo) per falli di gioco ai danni ed Emanuele Giaccherini (5′ secondo tempo) per una simulazione piuttosto evidente in area dell’Atalanta. A pochi minuti dalla fine il Bologna rimane in nove uomini dopo che Ibrahima Mbaye viene espulso per un intervento con il piede a martello sull’esterno offensivo orobico Gomez (34’ secondo tempo) ed ancora il difensore rossoblù Daniele Gastaldello viene sanzionato con il secondo cartellino giallo per un tackle da dietro sempre sullo stesso Gomez (40’ secondo tempo).

 

Voto: 5

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *