Moviola: buona prestazione di Damato


Il quarantatreenne Damato di Barletta non delude le aspettative: gestisce bene la partita e distribuisce correttamente i cartellini

– di Federica Trerè –

Antonio Damato di Barletta

Antonio Damato di Barletta

La direzione di Bologna-Genoa viene affidata ad Antonio Damato, un veterano della massima serie alla sua 160° presenza in A. L’arbitro pugliese dimostra fin da subito di avere la situazione sotto controllo. Utilizza spesso il richiamo verbale ma non regala seconde occasioni, ammonendo unicamente i giocatori più fallosi e ricorrendo così al cartellino solo in tre momenti della partita.

Il primo a finire sul taccuino dell’arbitro è il genoano Rincon (36′ 1T) per una spinta ai danni di Brighi, un fallo non eclatante che però segue una serie di irregolarità commesse in precedenza dal centrocampista venezuelano. Inoltre, appena quattro minuti prima Rincon aveva commesso fallo sempre su Brighi, protestando poi animatamente al fischio dell’arbitro.

Muñoz è il secondo ammonito del match. Al 42′ del primo tempo stende Floccari con un duro intervento in scivolata. Cartellino da manuale.
Rossettini è l’unico giocatore del Bologna sanzionato col giallo. Graziato nel primo tempo per un fallo su Laxalt, viene puntio nella ripresa per una trattenuta ai danni di Suso. Tuttavia, Rossettini era diffidato e salterà la prossima con l’Empoli.
Al 47′ del secondo tempo Fiamozzi del Genoa, entrato da pochi minuti, rischia il giallo per un fallo su Floccari ma Damato non infierisce sulle sorti del Genoa e lascia correre.
Voto: 7
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *