Moviola: direzione semplice per Russo


Il Sig. Russo di Nola dirige la gara agevolmente, senza influire sul risultato finale. Unico neo: l’ammonizione severa di Ferrari nel secondo tempo

– di Federica Trerè –

Carmine Russo, arbitro di Bologna-Sassuolo

Carmine Russo, arbitro di Bologna-Sassuolo

Ieri al Dall’Ara abbiamo assistito a una partita praticamente priva di episodi dubbi dal punto di vista arbitrale. Nel primo tempo il direttore di gara ammonisce tre giocatori per dei falli di gioco particolarmente duri, facendo fin da subito capire qual è il limite da non superare: Falco (al 18’) e Destro (al 25’) per il Bologna, Cannavaro (al 24’) per il Sassuolo. Tre episodi da cartellino giallo in poco più di 5 minuti sono sintomo di una partita che si sta innervosendo ma in realtà presto in campo ritorna la calma e prima di dover vedere un altro cartellino dobbiamo aspettare il 20’ del secondo tempo quando Russo ammonisce Ferrari del Bologna per un’entrata fallosa su Floro Flores. Particolarmente severa la sanzione del direttore di gara in questa occasione, in quanto la moviola mostra quanto effettivamente il fallo sia molto meno duro di quanto sembrasse in velocità. Ferrari infatti entra in scivolata su Floro Flores e colpisce il pallone, tuttavia cadendo tocca con l’altro piede l’avversario, atterrandolo.

Voto: 6,5

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *