Moviola: due simulazioni in 90 minuti


Tra alti e bassi Mariani si guadagna la sufficienza. Bravo perché non abbocca a due simulazioni in area di rigore

-di Federica Trerè-

Maurizio Mariani

Maurizio Mariani

La partita che riporta il Bologna sul podio si dimostra fin da subito vivace e ricca di episodi arbitrali. Il signor Mariani di Aprilia non parte bene: l’ammonizione di Oikonomou (Bol.) a pochi minuti dal calcio d’inizio per un fallo a metà campo su Caputi è troppo severa. Questo cartellino si rivelerà particolarmente pesante perché il greco a pochi minuti dalla fine del match commetterà un fallo da ammonizione su Caputo e l’arbitro dovrà spedirlo anticipatamente negli spogliatoi con un doppio giallo.
Dopo un inizio poco soddisfacente il direttore di gara però si riprende e giudica correttamente i successivi cartellini. Dimostra grande personalità accordando durante la partita ben due ammonizioni per simulazione in area di rigore avversaria, la prima a Cacia al 27′ 1T e la seconda a Caputo al 23′ 2T. Non c’era rigore in nessuna delle due occasioni, bravo Mariani che non abbocca. Cacia era diffidato e, insieme all’espulso Oikonomou, salterà la prossima col Catania. I cartellini tuttavia non sono finiti qui: un giallo viene accordato a Matuzalem (Bol.) per un fallo da ostruzione su Sciaudone nel primo tempo e un altro allo stesso Sciaudone (Bar.) all’inizio della ripresa per fallo su Morleo. Anche Contini (Bar.) al 44′ 2T si guadagna un giallo per un intervento irregolare sul capitano del Bologna.

Voto: 6

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *