Moviola: Fabbri fiscale coi cartellini


Il direttore di gara, il Sig. Fabbri di Ravenna, valuta correttamente gli episodi principali ma risulta poco convincente nella gestione dei cartellini

-di Federica Trerè-

Michael Fabbri

Michael Fabbri

Nel primo tempo Fabbri, molto fiscale, ammonisce Matuzalem (diffidato, salterà la prossima con il Bari) per un’entrata in ritardo su Juande, e Kvrzic per un fallo su Casarini. Nell’ultimo quarto d’ora anche Ferrari viene sanzionato con il giallo per una caduta in area che, secondo Sky, l’arbitro valuta come simulazione. Tuttavia, è più probabile che il direttore di gara abbia fischiato gioco pericoloso, non simulazione: Ferrari infatti arriva sulla palla con la gamba alta insieme a Kvrzic, si sbilancia a causa dello slancio e cade a terra. Siccome l’ammonizione per questo episodio risulterebbe comunque severa e l’arbitro in effetti non estrae subito il cartellino, rimane il dubbio che in realtà il giallo non sia stato accordato per altri motivi, ad esempio per proteste del calciatore.

Al 44′ del primo tempo Matuzalem, mentre si trova in area di rigore rossoblù, dà una spallata a Migliore che cade a terra. Fabbri vede l’episodio e fa segno di proseguire valutando il contatto come non falloso. Ammesso che Migliore abbia accentuato la caduta e che non si siano configurati gli estremi per un calcio di rigore, rimane il fatto che il Bologna e il già ammonito Matuzalem questa volta hanno rischiato grosso.

Nel secondo tempo abbiamo un unico ammonito, lo spezzino Situm, per una simulazione netta.

Voto:5,5

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *