Moviola: Irrati parsimonioso nei fischi


Il direttore di gara Irrati della sezione di Pistoia fischia e ammonisce poco dimostrandosi eccessivamente permissivo sia nei confronti del Bologna che della Vecchia Signora

– di Federica Trerè –

Irrati

Il signor Irrati della sezione di Pistoia

Sono quattro gli ammoniti della partita da parte di Irrati: Gastaldello (33′ 1T) che si lancia con il piede a martello su Pereyra in netto ritardo, Sturaro (41′ 1T) per una duro intervento ai danni di Giaccherini, Marchisio (45′ 1T) per una brutta entrata su Giaccherini e Diawara (48′ 2T) per un calcio assestato a Marchisio.

Nel secondo tempo mancano almeno quattro cartellini: Destro (18′ 2T – diffidato) per un fallo di mano al limite dell’area, Bonucci (28′ 2T – diffidato) per un duro intervento in ritardo sul numero 10 del Bologna, Gastaldello (33′ 2T) per una trattenuta su Morata che poteva procurargli l’espulsione per doppia ammonizione e Constant (41′ 2T) per un durissimo fallo su Lichtsteiner.

Al 32′ del primo tempo episodio dubbio in area rossoblu per un tocco di mano di Gastaldello su lancio di Pogba. Il pallone prima colpisce la pancia del giocatore e poi di rimbalzo il braccio, quindi è corretto non accordare calcio di rigore.

Non c’è fallo di mano di Marchisio al 27′ del secondo tempo in area bianconera. Il tocco c’è ma è involontario dato che il centrocampista juventino si sposta per cercare di evitare il contatto con la sfera.

Al 32′ del secondo tempo l’assistente De Luca segnala un fuorigioco di Pogba che però è inesistente.

Al 35’ della ripresa Maietta trattiene Cuadrado al limite dell’area bolognese. Corretto quindi accordare calcio di punizione e non rigore come invece reclamava la Juventus.

 

Voto: 5,5

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *